“Enrico Caruso, la sua vita. La sua musica. Le sue città.” è il documentario che sarà realizzato dal canale americano PBS

PasqualeEsposito-LelloEsposito

SORRENTO. E’ stato presentato stamane, sulla terrazza del Bellevue Syrene di Sorrento, alla presenza dell’artista Lello Esposito, del cantante Pasquale Esposito e dell’operatore culturale Giuseppe Reale, il progetto del concerto documentario “Enrico Caruso, la sua vita. La sua musica. Le sue città.”, che sarà realizzato per il canale nazionale americano PBS.

 

“Raccontare le proprie radici” ha riferito Lello Esposito, che curerà le scenografie in occasione del concerto in programma per settembre, “serve a tenere viva la propria identità. Solo così si può costruire il futuro. E Pasquale, che da 15 anni si è trasferito a San Francisco, culla della tecnologia, riesce a coniugare molto bene il passato, la tradizione partenopea e il presente.” Già perché Pasquale Esposito, giovane cantante napoletano, trasferitosi negli Stati Uniti nel ’98, con il concerto che terrà a Vico Equense, il 3 e 4 settembre, presso il Castello Giusso, vuole raccontare Napoli, Sorrento, la penisola sorrentina e l’intero territorio campano attraverso una “lente” speciale: la vita, la carriera e il mito di Enrico Caruso, affinché anche gli americani possano apprezzare il grande tenore italiano.

La musica e il canto per Pasquale Esposito sono sempre stati qualcosa di speciale. Un modo per sognare. E, da sempre, il suo punto di riferimento è stato il grande Enrico Caruso. Da quando, giovane chierichetto, cantava nella chiesa di San Giovanni e Paolo a Napoli, la stessa nella quale, da ragazzino, aveva cantato Caruso. Il suo ritorno in Italia ha il sapore della rivincita ma anche di un omaggio sentito alle proprie radici. Lui, che è dovuto emigrare in America per conquistarsi uno spazio e l’attenzione della critica, ha deciso di dedicare questo evento al grande tenore italiano. E, in virtù della passione per il Bel Canto che lo anima, ha in programma di riservare, a un giovane cantante straniero, una borsa di studio in Italia.

Le serate del 3 e del 4 settembre godono del supporto della Notable Music and Arts Organization (NMAO), un’organizzazione caritatevole che promuove l’educazione e la conoscenza musicale a livello mondiale, della direzione e delle orchestrazioni del maestro Renato Serio, volto molto noto per la sua brillante carriera in Rai e nel panorama della musica leggere italiana, eseguite dall’Orchestra napoletana di S.Chiara.

RIPRODUZIONE RISERVATA