Capri Watch fashion & Accessories

Emergenza e prospettive per il turismo, appello a sindaco e assessore di Sorrento

Turisti-centro-storico

Il presidente di Atex Campania, Sergio Fedele, lancia un appello al sindaco e all’assessore al Turismo del Comune di Sorrento. Gli operatori extralberghieri, attraverso il proprio rappresentante, chiedono l’istituzione di un tavolo di confronto permanente per discutere delle problematiche che affliggono il settore dell’accoglienza e delle strategie per il rilancio del comparto, volano dell’economia locale, nel post Covid.

Di seguito la lettera inviata al sindaco Massimo Coppola ed all’assessore Alfonso Iaccarino.

Carissimi, sono gli ultimi giorni di un anno drammatico e devastante per il settore del turismo. L’emergenza sanitaria è sicuramente la grande priorità. Ma in un territorio come il nostro che “vive” esclusivamente di turismo, l’emergenza economica ha creato, ma soprattutto determinerà, difficoltà enormi a migliaia di lavoratori, imprenditori, giovani e donne.

Oltre i danni economici che questa pandemia ha già causato in penisola sorrentina, il maggior problema per il Turismo e quindi per l’economia territoriale è l’impossibilità nel prevedere come e quando potrà rimettersi in moto il sistema dell’accoglienza.

È fondamentale lavorare tutti insieme in due direzioni parallele: l’emergenza e la ripartenza. Tantissimi sono i temi da affrontare: la mancanza ad oggi di risorse adeguate per il Turismo nei Recovery Fund e la necessità di far sentire la voce della penisola sorrentina a livello nazionale soprattutto per ottenere misure che possano dare reale ristoro a centinaia di operatori in crisi, la strategia per dare forza a proposte e progetti della penisola sorrentina da portare ai tavoli regionali del turismo recentemente avviati dal neo assessore regionale al Turismo Casucci, l’urgenza di presentare una proposta per la soluzione della situazione disperata della Circumvesuviana con i fondi che l’Europa ha messo a disposizione per i sistemi di mobilità nelle località turistiche, una immediata strategia di marketing per promuovere la penisola sia a livello nazionale che internazionale, un progetto che preveda la presenza del nostro territorio nelle principali fiere turistiche nazionali e internazionali, la necessità di una regolamentazione quantitativa del settore extralberghiero che chiede regole, controlli e qualità.

La nostra penisola e il nostro Comune vivono di turismo e sicuramente facciamo parte di quelle Zone a Turismo Prevalente che abbiamo chiesto al Governo e alla Regione di identificare per definire misure immediate e straordinarie.

In questo scenario appare evidente che è urgentissimo avviare un confronto metodologico tra il Comune e i rappresentanti della filiera turistica per affrontare i tanti problemi e valutare le varie proposte. La nuova amministrazione comunale in questi mesi ha dovuto e deve affrontare emergenze sanitarie e sociali che sono sicuramente prioritarie.

Ma ora, altrettanto urgente, è avviare questo confronto metodologico e sistematico con gli operatori del turismo perché solo con l’assistenza e la ripartenza di questo settore si arginerà il rischio di una povertà che potrebbe aggredire la nostra splendida Sorrento e l’intera penisola sorrentina.

Confidiamo che a breve possa avviarsi, in attesa degli annunciati Stati Generali del Turismo, questo confronto per il quale garantiamo la nostra totale disponibilità a una partecipazione costruttiva.

Cordiali saluti
Sergio Fedele
Presidente Atex Campania