Elezioni a Piano di Sorrento, Iaccarino e Cappiello si tirano fuori

Municipio-PianodiSorrento1

PIANO DI SORRENTO. L’improvviso ritiro di Gianni Iaccarino e Salvatore Cappiello getta nello scompiglio la maggioranza, che si ritrova priva di un candidato per le prossime elezioni comunali. Un caos dal quale, alla fine, potrebbe emergere un nome a sorpresa: ad esempio quello di Maurizio Gargiulo, o addirittura Luigi Iaccarino, già sindaco dal 2006 al 2011.

Gianni Iaccarino e Salvatore Cappiello, dunque, sembrano fuori dai giochi. Il primo ha annunciato il ritiro attraverso un sms inviato agli undici esponenti politici che solo pochi giorni prima gli avevano garantito il loro sostegno: “Ho chiuso – ha scritto nel messaggio -. Non è possibile assistere a continui cambi di posizione che stanno alimentando una perversione elettorale che lascia sempre più interdetta l’opinione pubblica”.

A distanza di pochi minuti è stato Cappiello a dire addio all’obiettivo di costruire una coalizione per la guida della città. “Non ci sono le condizioni – ha fatto sapere il vice sindaco uscente – Mi tiro fuori dai giochi”. Sembra naufragato, dunque, il tentativo di Cappiello di creare una lista con le due donne “forti” della politica locale: l’assessore Rossella Russo, favorevole a una candidatura in continuità con l’amministrazione uscente, e la consigliera di opposizione Anna Iaccarino, impegnata in un autonomo progetto politico.

Il ritiro di Iaccarino e Cappiello, che fino a due giorni fa si contendevano la candidatura a sindaco per la maggioranza uscente, apre scenari del tutto nuovi. Come la possibile investitura di Maurizio Gargiulo che non ha mai escluso l’idea di vestire la fascia tricolore. In alternativa Luigi Iaccarino, sostenuto dal consigliere del Pd Antonio D’Aniello, potrebbe clamorosamente tornare in campo.

Sul fronte opposto Vincenzo Iaccarino ha già annunciato la candidatura alla guida della compagine “Piano nel cuore”. A contendergli la poltrona di sindaco saranno certamente Raffaele Esposito, pronto a lanciare la lista Podemos, e Salvatore Mare, leader locale del Movimento 5 Stelle.