Capri Watch, fashion accessories

Elezioni 2019, il nuovo Consiglio comunale di Meta

tito-sindaco-2019

META. “Ha vinto il popolo”: così Giuseppe Tito al termine dello scrutinio che lo ha confermato, con oltre il 77% dei voti, sindaco del Comune di Meta. “I metesi hanno votato per dare continuità a un progetto amministrativo e ad un metodo politico che, nel corso degli ultimi cinque anni, si sono rivelati vincenti – commenta il leader della lista Patto per Meta e primo cittadino uscente -. L’obiettivo del mio secondo mandato sarà quello di rendere Meta sempre più sicura, vivibile e accogliente”.

Il nuovo Consiglio comunale è così composto: Angela Aiello, Rosanna Testa, Pasquale Cacace, Roberto Porzio, Raffaele Russo, Massimo Starita, Biancamaria Balzano e Corrado Soldatini, oltre il primo cittadino, per la lista Patto per Meta – Tito sindaco; Tony Cocorullo, Antonino Russo e Francesco Miccio per la lista Un’altra Meta c’è; Domenico Lusciano per il Movimento 5 Stelle.

Di seguito riportiamo anche la dichiarazione della lista Un’altra Meta c’è alla luce dei risultati elettorali: “Entriamo in Consiglio comunale carichi di responsabilità nei confronti di chi vuole una Meta diversa, consapevoli che la nostra è stata, è e continuerà ad essere una battaglia di idee e amore disinteressato per il paese. Ringraziamo chi ha avuto il coraggio di alzare la voce, manifestando posizioni ed opinioni, senza paura. Ringraziamo le nostre famiglie che ci hanno accompagnato con passione e pazienza.

Ringraziamo chi ci ha sostenuto, chi avrebbe voluto ma non ha potuto, chi ha sposato le nostre idee, chi ha creduto in noi e continuerà a farlo, a testa alta. Speravamo in un risultato migliore, ma rispettiamo la volontà degli elettori.
Da parte nostra manteniamo e manterremo fede agli impegni presi durante la campagna elettorale, durante gli incontri pubblici e privati con i cittadini. Lo faremo soprattutto per chi è andato controcorrente, per chi crede come noi ad un’alternativa necessaria, vera, urgente.

Il futuro che abbiamo immaginato per Meta si farà spazio comunque attraverso le nostre parole e le nostre azioni. Siamo solo all’inizio. Un’altra Meta c’è. E noi siamo pronti a rappresentarla nel ruolo che i cittadini hanno scelto. Sempre con orgoglio, trasparenza e responsabilità”.