Eav – Cooperativa Tasso: È guerra per le nuove linee

CoopTassoporto-Massa

SORRENTO. Al via una serie di nuovi collegamenti in autobus tra il porto di Marina Piccola ed i Comuni della penisola. Da qualche giorno la Cooperativa Tasso ha avviato il servizio sulle tratte tra l’area portuale di Sorrento ed il centro cittadino di Massa Lubrense e quello di Sant’Agnello. Una decina di corse al giorno su ciascuna linea che vanno ad aggiungersi a quelle gestite dall’Eav.

 

Proprio il dualismo tra l’azienda pubblica e la società privata creano malumori e proteste. A manifestare il loro disappunto sono gli autisti Eav, i quali lamentano che il servizio svolto dalla Cooperativa Tasso sottrae utenti all’azienda di trasporto, che, quindi, riporta un ingente danno economico in un momento in cui già affronta una pesante crisi.

“Purtroppo – spiega Giuseppe De Rosa, della Fit-Cisl aziendale – in costiera sorrentina sembra che si sia già avviata una sorta di privatizzazione. L’ultima novità è che, già da una settimana, la Cooperativa Tasso sta effettuando corse da Massa Lubrense per il porto di Sorrento e viceversa, sovrapponendosi alla nostra linea A, effettuando, inoltre, vendita di biglietti propri sia a bordo dei mezzi, che in alcuni locali commerciali compiacenti. Tutto questo ci sta creando non pochi problemi visto che, molto spesso, turisti e gente del posto pretendono di salire sui nostri mezzi esibendo i biglietti acquistati dall’altra azienda”.

I dipendenti dell’Eav, quindi, pongono una serie di interrogativi alle istituzioni: “La Cooperativa Tasso ha le dovute concessioni per effettuare quel tipo di servizio? Se si, per quale motivo si tende a privilegiare il privato e non il pubblico? Chi paga il servizio effettuato dalla Tasso? I locali commerciali possono vendere i biglietti della Tasso?”.

Poi un affondo nei confronti degli amministratori locali. “Sembra che i comuni di Massa Lubrense, Sorrento e Sant’Agnello vadano in controtendenza rispetto a quanto deciso in Regione – aggiunge il sindacalista -. Ormai si è arrivati al paradosso e noi lavoratori siamo pronti a tutto pur di salvaguardare il servizio pubblico e i posti di lavoro”.

La replica della Cooperativa Tasso arriva a stretto giro di posta ed è affidata all’amministratore dell’azienda, Alfonso Ronca.

“Per quanto riguarda le autorizzazioni siamo perfettamente in regola. Infatti già dagli anni ’80 abbiamo ottenuto le concessioni da parte di Regione e Provincia per operare su queste tratte, solo che non le abbiamo mai utilizzate. Ora con la crisi del turismo e per salvaguardare i posti di lavoro dei nostri 130 dipendenti, abbiamo deciso di attivare tali servizi, anche in considerazione del fatto che i continui scioperi attuati dai dipendenti dell’Eav costringono l’utenza ad interminabili quanto inutili attese alle fermate”.

In merito ai titoli di viaggio Ronca spiega che “i nostri ticket sono completamente diversi rispetto a quelli del consorzio Unico ed anche più economici, per cui non può generarsi confusione”.

Lo stesso amministratore della Cooperativa Tasso anticipa anche che a breve istituiranno un servizio di trasporto su di un’altra tratta: “Entro la prossima settimana – afferma Ronca – contiamo di attivare la tratta Sorrento-Sant’Agata sui due Golfi”.

RIPRODUZIONE RISERVATA