Due quintali di generi alimentari sequestrati perché scaduti o in cattivo stato di conservazione. Tre denunciati

Alimentiscaduti

SORRENTO. Alimenti scaduti in supermercato e pane trasportato in contenitori sporchi.

 

È la scoperta fatta dai carabinieri e dal personale del servizio veterinario dell’Asl Napoli 3-Sud nell’ambito di un’operazione per la sicurezza alimentare.

Nel corso delle ispezioni i militari hanno denunciato in stato di libertà un 31enne di Piano di Sorrento, che risulta essere il legale rappresentante di un supermercato, oltre ad un 45enne e un 72enne di Sorrento, proprietari di un caseificio.

I controlli nel supermercato di Piano di Sorrento hanno portato alla scoperta nei frigoriferi e nei congelatori dell’esercizio di 80 chilogrammi di carne e insaccati di vario genere in evidente cattivo stato di conservazione. Insieme alle carni c’erano anche 10 chili di verdure miste, sempre in cattivo stato di conservazione. Nello stesso esercizio commerciale, inoltre, sono stati rinvenuti altri 90 chili di alimenti vari (tra i quali ancora carni e salumi nonché formaggi, pasta, latticini e altro) privi delle indicazioni obbligatorie inerenti la tracciabilità e, in gran parte, scaduti di validità.

A Sorrento, invece, sono stati denunciati il 45enne e il 72enne, sorpresi mentre trasportavano su un furgone 8 chilogrammi di pane non imbustato, messo per il trasporto in contenitori non idonei.

RIPRODUZIONE RISERVATA