Domenica da bollino nero anche sulle strade della costiera sorrentina

traffico-sorrentina

SORRENTO. Dalla galleria “Santa Maria di Pozzano” fino al centro di Sorrento è stata una domenica da incubo per gli automobilisti in costiera sorrentina. Come al solito i rallentamenti e gli ingorghi sono stati registrati a Seiano, in prossimità del bivio di Marina d’Aequa, e nei cinque chilometri del tunnel che bypassa il centro cittadino, fino al casello autostradale di Castellammare di Stabia.

Disagi dovuti all’imponente flusso di vacanzieri in uscita dalla penisola sorrentina che si somma a quello dei turisti reduci dalla villeggiatura in costiera amalfitana. Ad aggravare ulteriormente la situazione hanno contribuito i blocchi nei punti nevralgici del corso Italia, tra Meta e Sorrento.

traffico-via-capo

Due le aree critiche per la viabilità: l’incrocio di Marano, a Sorrento, nel quale si concentra il traffico proveniente da via degli Aranci e quello dal centro della città e piazza Santa Maria del Lauro, a Meta, dove convergono i flussi provenienti dalle spiagge della cittadina, dalla costiera amalfitana e dagli altri centri della penisola.

I disagi patiti da automobilisti e centauri hanno fatto da contraltare ad un weekend insolitamente tranquillo lungo i binari della Circumvesuviana. Dopo i guasti e le conseguenti soppressioni di treni delle ultime settimane, i convogli hanno viaggiato senza particolari problemi: solo ritardi di un quarto d’ora circa, dovuti al sovraffollamento dei vagoni presi d’assalto dai pendolari dell’hinterland napoletano e stabiese diretti verso le spiagge di Sorrento e dintorni.