Da domani scatta il senso unico su via degli Aranci

via-degli-aranci

SORRENTO. A partire da domani, lunedì 31 marzo, e fino al 10 aprile, scattano le nuove limitazioni alla circolazione veicolare nel centro cittadino. Un dispositivo che interessa via degli Aranci, nel tratto compreso tra l’incrocio con via San Renato e l’intersezione con via Marziale. Lungo questa parte di strada, oltre al divieto di sosta permanente, viene imposto il senso unico con la possibilità di transitare solo in direzione di Massa Lubrense. I veicoli in uscita dalla città, invece, dovranno necessariamente raggiungere piazza Tasso e proseguire verso Sant’Agnello percorrendo il corso Italia, oppure potranno raggiungere via Marziale, attraversare piazza De Curtis ed immettersi sempre sul corso Italia all’altezza di piazza Lauro. L’ordinanza emanata dal comandante della polizia municipale, Antonio Marcia, dispone anche una deroga per i mezzi pesanti, che potranno attraversare via degli Aranci, rispettando, però, il senso unico alternato che sarà regolato da movieri.

Stinga Giuseppe

Il provvedimento è stato emanato per consentire a Terna spa di continuare le operazioni per la posa nel sottosuolo dei nuovi cavi dell’alta tensione che, partiti dalla centrale di Sant’Agnello, devono raggiungere l’analogo impianto di via Marziale, nel centro di Sorrento. Elettrodotto che poi si collegherà a quello proveniente da Castellammare di Stabia per garantire un’erogazione di energia elettrica che passerà dai 60 kilovolt attuali a 150. “Si tratta di lavori che riguardano l’ampliamento della rete elettrica da parte di Terna Spa – spiega il vice sindaco con delega alla Mobilità, Giuseppe Stinga -. Sarà l’ultimo tratto da realizzarsi sul nostro territorio comunale e consentirà, una volta ultimato, di sottrarre cittadini e soprattutto imprese turistiche, ai frequenti black-out che creano non pochi problemi. Inoltre l’opera avrà anche un’importante ricaduta paesaggistica, dal momento che consentirà di eliminare numerosi tralicci dalla zona collinare. Ci scusiamo con cittadini e visitatori per i disagi temporanei che il cantiere potrà arrecare”.