Difesa imbarazzante, il Teramo ringrazia e porta a casa i tre punti

Sorrento-teramo-classifica

Crolla il Sorrento al minuto ’94 e regala una vittoria ormai insperata al Teramo, che passa al Campo Italia per 3 a 2. Tante le recriminazioni per gli uomini di Chiappino che per 2 volte erano riusciti a ristabilire la parità prima di crollare nei minuti di recupero.

 

Sotto accusa di nuovo la difesa rossonera, incapace di competere contro un Teramo altamente superiore per lunghi tratti del match. Sullo scadere del primo tempo gli ospiti passano in vantaggio, grazie ad una bella punizione di Dimas: la barriera si apre e palla all’angolo, 1 a 0. Nel secondo tempo il pari arriva dopo 4 minuti, grazie a Canotto, bravo a sfruttare un tiro cross velenoso di Margarita. Passano otto minuti e Dimas approfitta dell’ennesima sbavatura difensiva: il bomber del Teramo ringrazia e raddoppia. Sembrava essere arrivata la conclusione per i ragazzi di Chiappino, che invece al ’19 trovano ancora il pari grazie a Chinellato che da 20 metri pesca il jolly che potrebbe dare un punto al Sorrento.

Ma invece al minuto 94 avviene la catastrofe: Miranda esce male, Gaeta furbo serve Ferrani che a porta libera mette il punto sull’ennesima giornata da dimenticare. Sorrento sconfitto 3 a 2. Alla fine il commento alla gara è semplice: Teramo più forte, ma Sorrento imbarazzante in difesa.

RIPRODUZIONE RISERVATA