Denuncia del Wwf: “Scempio nel giardino della clinica San Michele”

potatuta-clinica

PIANO DI SORRENTO. “Nel fondo agricolo privato di pertinenza alla Clinica San Michele, il cui accesso è sito dietro la chiesa dell’Annunziata in via Santa Margherita, si sta intervenendo con drastiche e scriteriate operazioni di taglio di alberi”. È quanto denunciato dai responsabili del Wwf penisola sorrentina alla polizia municipale di Piano di Sorrento.

potatura-clinica1

“Gli interventi – precisano gli ambientalisti -, messi in opera con diversi operai armati di motoseghe e con l’ausilio di una ruspa e di un camion per il trasporto del legname, hanno interessato alberi di agrumi ed un grosso ulivo secolare, senza che nessuna tabella fosse affissa al cantiere”.

“I lavori – sempre secondo i responsabili del Wwf – non appaiono affatto di ordinaria pulizia del fondo, né realizzati con le minime accortezze agronomiche richieste. Riteniamo siano eccessivi e, laddove le piante non sono state abbattute, sono equivalenti ad amputazioni irreversibili delle strutture arboree tali da danneggiare la stessa vitalità degli alberi, ragion per cui abbiamo chiesto un sollecito intervento per verificare la legittimità delle operazioni in corso. Un grosso ulivo secolare giace al suolo fatto a pezzi da giorni e nel pomeriggio di ieri, nonostante l’accorato appello, è stato abbattuto anche il grosso e alto ciliegio che dominava il fondo: aspettiamo di conoscere le motivazioni di tutto ciò”.