Capri Watch - Fashion Accessories

Denunce e sequestri per abusivismo a Sorrento e Meta

abusivismo-edilizio

SORRENTO. Due sequestri e tre soggetti denunciati. È il bilancio dell’attività contro mattone selvaggio condotta nel mese di settembre dalla task force composta da agenti della polizia municipale di Sorrento e da personale dell’ufficio Abusivismo del Comune di Sorrento.

In via Luigi De Maio, su un immobile vincolato, è stato eseguito uno scavo di circa 80 metri cubi nel piano interrato. Al primo piano, invece, è stata effettuata la demolizione e la successiva ricostruzione di tramezzature e rifacimento degli impianti. Le aree interessate dai lavori sono state poste sotto sequestro ed il proprietario è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata. Sigilli apposti anche ad un muretto in blocchi lungo 3,6 metri ed alto 75 centimetri realizzato in una proprietà di via Fuorimura. Anche in questo caso il deferimento è scattato per il proprietario e committente dei lavori.

abusivismo

In via San Renato, infine, vigili e tecnici del Comune hanno rilevato la posa in opera su un esistente massetto in calcestruzzo di una pavimentazione di 25 metri quadrati, l’installazione di manufatto di un metro per 40 centimetri utilizzato come deposito di profilati di alluminio, la posa in opera di squadroni di pietra ricomposta per 3 metri quadrati nelle vicinanze di un forno a legna e la realizzazione di un massetto in calcestruzzo sul quale è stato sistemato un piccolo deposito in legno di 1,2 metri per 50 centimetri. Denunciata la società titolare dell’area.

Intanto ieri i carabinieri hanno sequestrato un cantiere ad Alberi, borgo collinare tra Meta e Vico Equense. I proprietari avevano deciso di trasformare un fabbricato rurale in una casa su tre livelli. Il tutto senza permesso e in area vincolata. Sono stati segnalati alla magistratura insieme al progettista e direttore dei lavori