Capri Watch fashion & Accessories

De Luca pronto a chiudere di nuovo le superiori

scuole-chiuse

Evidentemente i sindaci della penisola sorrentina non hanno sbagliato quando hanno deciso di rinviare di un mese la ripresa delle lezioni in presenza negli istituti superiori del territorio visto che il presidente della Regione Campania sembra intenzionato a chiudere di nuovo.

L’Unità di crisi, infatti, monitorerà l’andamento dei contagi nelle scuole secondarie e se si riscontrerà un aumento della diffusione del virus non si esclude un nuovo stop della didattica in classe dal 15 febbraio.

Le scuole superiori sono state riaperte in Campania in presenza al 50% ma c’è già un aumento dei contagi che verrà attentamente tenuto sotto osservazione. Già domani si farà un primo punto della situazione in una riunione dell’Unità di crisi sulla scuola, in attesa delle decisioni che potrebbero essere prese con una nuova ordinanza da parte del governatore.

La riapertura dal primo febbraio delle scuole superiori in Campania è stata effettuata in esecuzione di un’ordinanza di urgenza del Tar che aveva accolto la richiesta dei comitati No Dad. Lo stesso organo però potrebbe giudicare in modo diverso di fronte a un numero di contagi più elevato. E soprattutto questo dovrebbe avallare la decisione dei sindaci della penisola sorrentina.