Datterari pizzicati a Piano di Sorrento con 10 chili di molluschi

datteri-mare

PIANO DI SORRENTO. Padre e figlio a pesca di frodo di datteri di mare. Denunciati dai carabinieri che hanno anche recuperato 10 chilogrammi dei pregiati molluschi. I carabinieri della stazione di Piano di Sorrento e della motovedetta costiera della stazione di Capri hanno denunciato per pesca di frodo di datteri di mare E.V., un 48enne di Castellammare di Stabia e il figlio C.V., di 26 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine.

Durante uno specifico servizio finalizzato alla protezione dell’ambiente e della fauna marina, i militari dell’Arma li hanno sorpresi in immersione nello specchio d’acqua antistante il porto turistico di Piano di Sorrento mentre erano impegnati nella loro attività abusiva, che comporta molto spesso la distruzione di ampie zone del fondale marino per riuscire a raggiungere il delicato e ricercatissimo frutto di mare ambito da buongustai e ristoratori di ogni genere.

Ai due sono state sequestrate le attrezzature subacquee usate e ben 10 chili di datteri di mare, distrutti mediante affondamento in acque profonde oltre 50 metri.