Capri Watch - Fashion Accessories

Dalla Bit di Milano buone prospettive per Sorrento e Capri

sorrento-demo

Sono tornati ottimisti e fiduciosi. Un bilancio lusinghiero per albergatori, agenti di viaggio e amministratori locali, reduci dalla Borsa internazionale del Turismo di Milano. La vetrina espositiva, allestita da domenica a martedì nello stand della Regione Campania, alimenta prospettive positive negli addetti ai lavori per la stagione prossima al via, nonostante l’appuntamento di Pasqua sia calendarizzato quest’anno il 21 aprile. L’obiettivo è di consolidare il trend positivo che vede la Campania al secondo posto tra le regioni italiane per incremento di presenze turistiche.

La vetrina della Bit ha proposto, accanto alle offerte di soggiorni ed enogastronomia, un fitto programma di mostre e siti di tesori culturali a partire dai siti Unesco materiali e immateriali, come le aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Oplonti a Torre Annunziata. A Sorrento, da giugno ad ottobre, è in programma la mostra “Henri Matisse. Il Maestro in scena”, con oltre 100 opere dell’artista francese, organizzata dalla Fondazione Sorrento (a Milano era presente l’amministratore delegato Gaetano Milano) in collaborazione con il Comune ed ospitata a Villa Fiorentino, grazie alla sinergia con istituzioni culturali di grande prestigio come il Museo Matisse e il Museo Picasso. Le opere ripercorrono 35 anni di carriera del grande pittore francese, con una particolare attenzione rivolta all’impronta che l’artista diede al teatro e alle creazioni ad effetto.

piazzetta-capri

Un classico tra i classici sarà la stagione dei siti di Pompei ed Ercolano, insieme a Paestum: torna “Campania by night”, organizzato dalla Scabec società in house della Regione, che rinnova le tradizionali suggestioni degli eventi negli scavi. A Pompei il Teatro Stabile presenta l’edizione 2019 di “Theatrum Mundi”, con un cartellone che, tra giugno e luglio, spazia da Sofocle a Shakespeare.

Eventi culturali, siti archeologici, ma l’industria dell’ospitalità annovera località ambite e prestigiose. “Capri è il punto di approdo di varie tipologie di turisti – sottolinea il presidente della Federalberghi isolana, Sergio Gargiulo – non solo quelli interessati al lusso, che pur resta un segmento trainante del nostro incoming”. La partecipazione alla Borsa internazionale milanese da un lato ha confermato il ruolo centrale di Capri nel panorama delle destinazioni turistiche universalmente riconosciute e dall’altro ne ha valorizzato l’importanza come attrattore di turismo internazionale per il nostro Paese. Numerosi i buyers stranieri che nel corso dei tre giorni di esposizione si sono fermati nell’area dedicata a Capri e Anacapri nello stand della Regione Campania e numerose anche le agenzie di viaggio interessate alle proposte turistiche degli operatori. “Le richieste più insistenti di informazioni si sono concentrate sugli alberghi dell’isola aggiunge Sergio Gargiulo – segno di una maturità del mercato nel ricercare soluzioni di qualità che Capri è perfettamente in grado di soddisfare”.

Oltre il mare, il benessere e l’offerta wedding, la Bit ha rivelato la crescita dell’interesse per l’aspetto naturalistico e sportivo dell’isola e della penisola sorrentina. “Una prospettiva lusinghiera – osserva Costanzo Iaccarino, presidente di Federalberghi Campania e penisola sorrentina -. Il trend si conferma tutto sommato stabile, se non addirittura in crescita”. Reduce dalla Bit di Milano anche il Comune di Vico Equense. Come ha sottolineato il sindaco Andrea Buonocore nel corso di un incontro con gli operatori locali, Vico Equense ha promosso le sue eccellenze enogastronomiche, anticipando anche i prossimi appuntamenti in calendario: l’Itb di Berlino dal 6 al 10 marzo e la Borsa mediterranea del Turismo di Napoli dal 22 al 24 marzo. Anche lo spazio dedicato a Vico Equense è stato allestito nello stand della Regione Campania, registrando una notevole affluenza. Numerosi i buyers che hanno chiesto informazioni.

di Antonino Siniscalchi da Il Mattino