Dal primo ottobre chiude il parcheggio del Capo di Sorrento: rischio caos sosta per residenti, turisti e bagnanti

parcheggioCapo

SORRENTO. Mancano pochi giorni allo stop dell’attività del parcheggio che sorge nella piazzetta del Capo di Sorrento.

 

A comunicarlo sono gli stessi titolari dell’area di sosta attraverso un avviso affisso all’ingresso dove si legge che dal primo ottobre la struttura chiuderà i battenti. Motivo? La scadenza del contratto di locazione.

Una situazione che sta già provocando allarme tra i residenti, i proprietari delle attività ricettive della zona ed anche in coloro che frequentano i Bagni della Regina Giovanna. Il parcheggio, infatti, oltre ad essere utilizzato da quanti abitano nella frazione e non dispongono di box o di posto auto (la maggior parte di chi risiede al Capo di Sorrento) e dai clienti dei numerosi alberghi che sorgono nella frazione, rappresenta anche l’unico spazio per la sosta di auto e scooter per chi si reca al mare.

Durante la stagione balneare, dai primi di maggio e fino a metà ottobre, il parcheggio accoglie i veicoli dei bagnanti che si recano ai Bagni della Regina Giovanna, uno dei pochi tratti di litorale a fruizione pubblica dell’intera penisola sorrentina. “Sono anni che frequentiamo questo tratto di costa, uno dei più belli ed incontaminati della penisola sorrentina – confessano alcuni bagnanti reduci da una giornata di mare -. Ora, però, se il parcheggio chiuderà i battenti sarà praticamente impossibile sostare e dovremo scegliere altre mete per poter fare il bagno”.

L’area, inoltre, viene anche utilizzata per la sosta delle auto in occasione delle funzioni religiose che si svolgono nella vicina chiesa del Santo Rosario, scelta da decine di coppie dell’intera Provincia di Napoli per la celebrazione del loro matrimonio.

Dalla prossima settimana, però, il parcheggio chiuderà i battenti e ciò, come si può già immaginare, provocherà caos e pesanti disagi nella frazione che sorge a metà strada tra Sorrento e Massa Lubrense.

Il terreno che ospita l’area di sosta rientra nel fondo di proprietà di una società collegata alle aziende di Teresa Naldi, titolare anche dell’hotel Parco dei Principi di Sorrento. L’area si estende su una superficie di oltre 20 ettari, all’interno della quale è ubicato il Relais Regina Giovanna. Ora, alla scadenza del contratto di locazione, la proprietaria ha deciso di non rinnovare l’accordo.

“Auspichiamo un intervento dell’amministrazione comunale – spiegano i residenti – che si attivi per chiedere alla proprietà di cambiare idea, oppure per procedere all’esproprio dell’area in quanto il parcheggio, fin da quando aprì i battenti, ottenne le necessarie autorizzazioni per ragioni di pubblica utilità”.

Della questione si sta interessando il vice sindaco di Sorrento con delega alla Mobilità, Giuseppe Stinga, che sottolinea: “Siamo a conoscenza del problema e ci stiamo muovendo per individuare la soluzione migliore per garantire la vivibilità della zona”.

Nel frattempo alcuni residenti, insieme ai titolari delle strutture ricettive della zona, stanno predisponendo iniziative per chiedere agli amministratori pubblici che l’area di sosta del Capo di Sorrento rimanga aperta.

RIPRODUZIONE RISERVATA