Capri Watch fashion & Accessories

Da Sorrento e Capri proposte al ministro per il rilancio del turismo

piazza-tasso-turismo

Da Sorrento e Capri incoraggiamento e proposte all’assessore regionale al Turismo, Felice Casucci per l’incontro di domani con il neo ministro del Turismo, Massimo Garavaglia.

Domani, mercoledì 24 febbraio, gli assessori regionali al Turismo incontreranno il neo ministro del Turismo, Massimo Garavaglia per iniziare a studiare una strategia di rilancio condivisa per un settore tra i più colpiti dagli effetti economici della pandemia.

“Siamo sicuri che l’assessore regionale della Campania, Casucci, saprà esporre al meglio priorità e proposte della nostra Regione – spiega Sergio Fedele presidente di Atex -. Occorre una voce autorevole che dimostri la compattezza della filiera turistica regionale”

Queste sono le 10 proposte trasmesse da Atex all’assessore Casucci affinché valuti se e quali presentare per l’incontro con il ministro Garavaglia:

1-ZONE A TURISMO PREVALENTE
Iniziative prioritarie e immediate nelle Z. T. P (Zone a turismo prevalente), territori italiani in cui l’Economia si basa esclusivamente sul turismo e che sono colpiti da una lunga crisi devastante che ne può compromettere anche quel ruolo che hanno sempre avuto di locomotori trainanti del turismo nazionale.

2-RISTORI PER GLI OPERATORI DELLA FILIERA TURISTICA –
Prevedere in tempi brevi ristori che consentano agli operatori turistici e in primis alle strutture alberghiere ed extralberghiere di limitare l’enorme perdita subita nel 2020 con importi di almeno il 50 %della perdita subita rispetto al 2019

3-BIENNIO BIANCO FISCALE 2020-2022
Azzeramento complessivo delle tasse per gli operatori della filiera turistica, in primis del sistema ricettivo, rimborsando le tasse pagate per il 2020 e annullando le tasse relative al 2021

4-SIAE E CANONE RAI SPECIALE
Azzerare la SIAE e il CANONE RAI SPECIALE per il 2020 (prevedendo un rimborso per coloro che hanno già pagato) e il 2021

5-TARI
Finanziare i Comuni degli importi necessari a rimborsare agli operatori del turismo, la Tari del 2020 e annullare la Tari 2021.

6-FINANZIAMENTI A FONDO PERDUTO PER LA “RIPARTENZA”
Prevedere finanziamenti a fondo perduto per le strutture ricettive (alberghiere ed extralberghiere) che intendono effettuare interventi di ammodernamento (edile, impiantistico, arredamento, tecnologico, web)

7-RECOVERY FUND TURISMO
Avviare con le Regioni un tavolo specifico dedicato alle risorse disponibili per il Turismo nei Recovery Fund per valutare azioni per incrementare tali risorse, per conoscere al momento come si vogliono spendere le risorse attualmente destinate al turismo, per discutere di progetti prioritari regionali, per verificare quali progetti del Turismo possono far riferimento anche ad altri asset quali la formazione, l’occupazione giovanile e femminile, le infrastrutture, l’ambiente

8-CONFRONTO INTERMINISTERIALE
Proporre al Ministro del Turismo incontri con altri Ministri (Economia, Lavoro, Infrastrutture, Sud, Cultura, Sanità, Transizione ambientale, transizione tecnologica) per individuare come il Turismo impatta con tali Ministeri e avviare una collaborazione reale e concreta.

9-VACCINAZIONE PRIORITARIA
Valutare la possibilità di considerare quale fascia prioritaria di soggetti da vaccinare gli operatori turistici e il loro personale dopo medici, personale sanitario, anziani, personale scolastico.

10-REGOLAMENTAZIONE DEL SETTORE EXTRALBERGHIERO
Definire regole precise e controlli per le attività extralberghiere puntando a un miglioramento qualitativo di queste strutture accompagnato da una limitazione quantitativa necessaria per non trasformare uno straordinario strumento d’accoglienza per il Turismo individuale in un fattore di crescita caotica e negativa per il territorio in cui operano.
Nello stesso tempo prevedere misure di sostegno anche per le strutture extralberghiere senza partita Iva, ad oggi completamente ignorate.