Capri Watch fashion & Accessories

Da oggi scattano nuove aperture, addio al lockdown

Oggi si può dire concluso il lockdown causato dall’emergenza Covid-19. Niente più limitazioni agli spostamenti tra le regioni e anche quelle ai viaggi da e per i Paesi Ue, Schengen e Regno Unito. Sulla scorta dei dati del monitoraggio svolto da Istituto superiore di Sanità e ministero della Salute, gli italiani si preparano quindi a vivere l’ennesima nuova normalità della fase 2.

Una delle novità più attese dagli italiani è l’addio alle autocertificazioni. Quindi da oggi niente più moduli per spostarsi, neanche tra le regioni. Da oggi, poi, si possono raggiungere anche le seconde case. Allo stesso modo alberghi, bed and breakfast, case vacanza sono di nuovo prenotabili.

Via libera anche ai viaggi all’estero, tanto per gli stranieri che vogliono visitare il nostro Paese quanto per gli italiani che vogliono raggiungere altre nazioni. Nell’ultimo caso però, nonostante il via libera, bisogna fare attenzione alle indicazioni degli altri governi (il caso della Grecia ha già fatto discutere). Difatti però non sono soggetti ad alcuna limitazione gli spostamenti da e per i paesi dell’Unione Europea, dell’Area Schengen, il Regno Unito e i “microstati” d’Europa (Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino, Stato della Città del Vaticano).

Stop anche alla quarantena di due settimane per chi arriva dalle aree “liberalizzate” dal Dpcm del 17 maggio, Lo stesso, salvo diverse indicazioni locali, vale per gli spostamenti tra regioni. Tuttavia, rimane ancora l’obbligo di stare presso il proprio domicilio per chi è in quarantena (per chi non l’ha terminata in pratica) e per chi ha contratto un’infezione respiratoria con febbre superiore ai 37,5 gradi.

In tutte le regioni tranne Lombardia, Trentino, Friuli Venezia-Giulia, Piemonte, Campania e nella città di Genova, la mascherina all’aperto può non essere indossata, a meno che non ci si trovi a fronteggiare una situazione dove viene meno la distanza interpersonale di un metro.