Da mercoledì il corso Italia completamente chiuso al traffico

cantiere-metanizzazione-corso-italia

SORRENTO. La necessità di aprire un nuovo cantiere per la metanizzazione impone la totale chiusura del corso Italia, nel tratto compreso tra piazza Tasso e piazza Veniero. A partire da mercoledì prossimo, quindi, in base ad un’ordinanza del comandante della polizia municipale di Sorrento, Antonio Marcia, la strada sarà completamente interdetta alla circolazione.

Prevista la possibilità di transitare lungo via Pietà per i residenti ed i possessori di posto auto, purché non si immettano sul corso Italia in prossimità della Cattedrale.

In parte modificata anche la disciplina della viabilità nei violetti del centro storico, area comunque percorribile solo dai veicoli autorizzati. In particolare lungo via Tasso scatta il divieto di transito nel tratto compreso tra via San Cesareo ed il corso Italia, con il doppio senso di marcia dall’incrocio con via San Cesareo all’incrocio con piazza della Vittoria.

Il provvedimento, inoltre, stabilisce che “potrà essere consentito solo in quanto compatibile con il progressivo stato di avanzamento dei lavori, reso noto alla collettività direttamente dalla ditta esecutrice:
Il transito dei soli veicoli a due ruote, in entrata percorrendo via Tasso, con direttrice di marcia corso Italia e via Padre Reginaldo Giuliani;
La sosta dei soli veicoli a due ruote, sul corso Italia, nelle aree disponibili ed in parallelo all’asse della carreggiata;
Il transito per gli autocarri con portata utile non superiore a 7 q.li per il carico/scarico merci, in entrata percorrendo via Tasso, con direttrice di marcia corso Italia e via Giuliani;
Il transito ai veicoli muniti di apposita autorizzazione rilasciata con le condizioni e le modalità stabilite dal regolamento degli accessi alla zona a traffico limitato, in entrata percorrendo via Tasso, con direttrice di marcia corso Italia e via Giuliani;
Gli stalli, riservati a persone diversamente abili, potranno essere utilizzati sempre e solo compatibilmente con il progressivo stato di avanzamento dei lavori”.