Crisi e lavoro: mille posti in meno in 3 anni

lavoro

SORRENTO. Un rapporto che non lascia spazio ad interpretazioni perché a parlare sono i freddi numeri: tra il 2013 e l’anno scorso ci sono circa mille occupati in meno. Lo studio è dell’Osservatorio banche e imprese e dice che nei settori trainanti dell’economia sorrentina, turismo, commercio e servizi, si sono persi, nel solo 2013, l’11,1% degli occupati. Questo anche a causa dell’ecatombe di esercizi commerciali, con un calo del 6% dei negozi in attività. Sempre secondo l’Obi bisognerà attendere il 2020 per una risalita occupazionale.

Tutto ciò nonostante i dati riferiti al comparto trainante, il turismo, siano incoraggianti e negli ultimi anni si contino più arrivi e presenze rispetto al passato. “Sono dati che da soli non portano ricchezza – afferma Gaetano Mastellone vice presidente dell’Obi – tanto più che fatturati e Pil continuano a diminuire. C’è bisogno di una politica di settore che preveda una maggiore programmazione”.