Costa patteggia, 1 milione per uscire dall’inchiesta sul naufragio

costa-concordia12

META. Il gip Valeria Montesarchio ha accolto la richiesta di patteggiamento della compagnia di navigazione Costa Crociere spa stabilendo una sanzione amministrativa di 1 milione di euro in relazione all’inchiesta sul naufragio della nave Costa Concordia.

 

Il patteggiamento è comunque visto sotto un’ottica diversa dalla difesa di Francesco Schettino: “Sebbene finora si è cercato di far credere che il responsabile di tutto sia Schettino – dichiara Francesco Pepe, legale del collegio difensivo – l’unica finora a patteggiare, ammettendo una propria colpevolezza ed essendo costretta a pagare 1 milione di euro, è stata la compagnia Costa”.

Con la sentenza di patteggiamento Costa Crociere spa esce dall’inchiesta sul naufragio della Costa Concordia. La compagnia di navigazione è stata indagata ai sensi della legge 231 sulla responsabilità delle società a causa di reati commessi da propri dipendenti o incaricati. Tuttavia, secondo quanto spiegato, Costa Crociere continuerà ad essere presente nel processo come parte danneggiata a causa della perdita della nave.