Controlli serrati della guardia costiera nel golfo di Napoli

motovedetta

SORRENTO. In vista del Ferragosto e del conseguente aumento del numero delle imbarcazioni in transito lungo la costa, la capitaneria di porto ha intensificato le attività di verifica per l’operazione “mare sicuro”. I dati relativi alle attività di controllo sui natanti sono stati resi noti direttamente dall’ammiraglio Antonio Basile, direttore marittimo della Campania. Nel solo golfo di Napoli sono stati elevati 39 verbali amministrativi in materia di sicurezza balneare, diporto e Codice della Navigazione. Inoltre sono state inviate 14 comunicazioni di notizie di reato che riguardano violazioni della normativa sulla pesca, il demanio, la tutela dei beni archeologici e, ovviamente, anche la sicurezza dei bagnanti.

Sono già 2500 le imbarcazioni sottoposte alle verifiche da parte degli uomini della guardia costiera. Per quanto riguarda quelle da diporto, nel caso in cui vengano trovate in regola in merito alle dotazioni di sicurezza, all’assicurazione ed ai materiali di soccorso, ottengo l’immediato rilascio del “Bollino Blu” che garantisce il via libera in caso di successivi controlli.

“Per garantire la sicurezza lungo la costa della nostra Regione – spiega l’ammiraglio Basile – quotidianamente abbiamo in servizio 15 mezzi ed oltre 100 uomini. Inoltre il servizio di emergenza 1530 è attivo 24 ore su 24 e in caso di richiesta di soccorso mette direttamente in contatto con l’ufficio marittimo più vicino”.