Concordia, il 10 dicembre la svolta: In aula arriveranno i video di bordo dell’impatto con l’isola del Giglio

Schettino-aula-grosset

META. Oltre alla perizia a bordo come chiesta dai legali di Francesco Schettino, il tribunale di Grosseto ha ordinato anche una perizia per visionare i video di bordo della nave Costa Concordia, sequestrati dalla capitaneria di porto di Livorno e custoditi agli atti delle indagini della procura.

 

Le immagini (in vhs) potrebbero aiutare gli investigatori a ricostruire con precisione quello che avvenne sul ponte di comando della Concordia la notte dell’urto con l’isola del Giglio.

La perizia per l’effettuazione di una copia forense dei video di bordo inizierà il 2 ottobre con l’acquisizione formale del materiale da parte del perito. Poi il collegio del tribunale ha stabilito che dopo 60 giorni si proceda al deposito in cancelleria (5 dicembre), quindi la perizia approderà in aula nell’udienza del 10 dicembre.

Insomma le immagini registrate quella notte potrebbero far emergere nuovi fatti, circostanze mai chiarite che contribuirebbero a risolvere la vicenda una volta per tutte.

RIPRODUZIONE RISERVATA