Comune vicino ai cittadini per abbassare il costo della Tares

Tares

PIANO DI SORRENTO. Ieri pomeriggio, alle 18:00, si è tenuto l’incontro tra Amministrazione comunale e i commercianti di Piano di Sorrento in merito al Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (Tares) adottato per le utenze non domestiche.

 

Presenti anche il Sindaco di Piano di Sorrento Giovanni Ruggiero, l’Assessore al Bilancio Daniele Acampora, l’Assessore alle attività Produttive Vincenzo Iaccarino, il ragionere capo nonché funzionario responsabile del IV Settore Vincenzo Limauro e il Direttore di Penisola Verde Luigi Cuomo.

“È un fatto – dichiara l’Assessore alle Attività Produttive Vincenzo Iaccarino – che l’Amministrazione comunale è aperta al confronto e al dialogo e farà il possibile per venire incontro ai commercianti. Tanto è vero che, insieme all’Assessore al Bilancio, abbiamo trovato una soluzione al problema dando dignità a tutte le attività produttive”.

A questo proposito, in sede di confronto con i commercianti, l’Assessore al Bilancio Daniele Acampora ha colto l’occasione per ribadire i criteri in base ai quali si è arrivati alla definizione della Tares: “Da luglio stiamo lavorando alla Tares che prevede un calcolo completamente differente rispetto alla definizione della vecchia Tarsu. La Tares non è commisurata solamente alla metratura quadrata dell’abitazione o del locale, come nel caso della Tarsu, ma si basa sul principio posto alla base dal Ministero secondo il quale chi produce più rifiuti, più paga in conformità con le tabelle ministeriali che hanno identificato 30 categorie di utenze non domestiche e 6 categorie di utenze domestiche. L’Amministrazione – continua l’Assessore – non è stata superficiale nella determinazione della Tares e, nel rispetto della tabelle ministeriali, ha scelto chiaramente di privilegiare le utenze domestiche. Per le categorie di utenze non domestiche, 17 categorie su 30 hanno ravvisato una diminuzione proporzionale rispetto all’anno scorso, ma non possiamo in ogni caso ignorare i criteri ministeriali che di fatto penalizzano alcune categorie di utenze non domestiche che, in base alla natura della loro attività, si stima producano una quantità maggiore di rifiuti. Abbiamo in ogni caso trovato le soluzioni che comporteranno già per il 2013 una riduzione sostanziale del carico fiscale per le categorie maggiormente colpite. Non appena chiuderemo il Bilancio saremo in grado di quantificare questa riduzione”.

Sul punto è intervenuto anche il Direttore di PenisolaVerde Luigi Cuomo il quale ha spiegato che le intenzioni della società di raccolta e smaltimento rifiuti, di concerto con il Comune, puntano a fotografare per il 2014 la reale produzione di rifiuti delle utenze non domestiche, in modo da consentire una migliore perequazione dei costi. “Inoltre – dichiara Cuomo – per le categorie di utenze non domestiche maggiormente colpite, metteremo a disposizione uno sportello dedicato mediante il quale sarà possibile rivolgere tutte le domande del caso e conoscere le agevolazioni e i ribassi di cui potranno usufruire già dal 2013”.

RIPRODUZIONE RISERVATA