Cinque mila miglia a piedi, con in mano uno smartphone

Google maps

L’impresa è riuscita a Winston Fiore, ex sergente dei marine.

Per capirci 8.046 chilometri nel sud est asiatico, per raccogliere fondi per la ICSF (International Children’s Surgical Foundation), fondazione che esegue interventi di ricostruzione facciale a bambini con labbro leporino. Questo viaggio (rinominato Smile Trek) si è concluso, fruttando alla fondazione 65.000 dollari, che si tradurranno in oltre 200 sorrisi in più. Nei 408 giorni di viaggio il sergente ha potuto contare solo sul suo android, e su alcuni strumenti forniti da Google.

L’aiuto di Google Maps è stato stato fondamentale: “Quando cammini 20-25 miglia al giorno, è essenziale scegliere la strada più breve. Ma la cosa migliore è che mi sono state indicate strade e sentieri in aree che non avrei mai scoperto usando i percorsi in auto né con una mappa cartacea”.

Grazie a Google Latitude, amici, parenti e sostenitori hanno potuto verificare dove si trovasse in qualsiasi momento; MyTracks ha permesso di registrare il percorso fatto e la velocità di marcia; Google Translate si è rivelato indispensabile per comunicare (soprattutto quando ha dovuto farsi accompagnare in ospedale in seguito al morso di un cane).