Ciao Pampa, il Sorrento di oggi non è Sorrento

pampa-sosa

SORRENTO. Ha pagato per tutti il Pampa Sosa. Ha pagato colpe non sue, questo è evidente. Il Sorrento calcio affonda per la cronica incapacità di costruire qualcosa: dopo due retrocessioni di seguito che hanno aperto il baratro del calcio dilettantistico, dopo aver accumulato debiti su debiti, a pagare per tutti è un uomo che ha avuto il coraggio di legare il suo nome a un progetto nato male e gestito malissimo. Ecco se si può fare un appunto a Sosa è solo questo, quello di essersi fidato delle persone sbagliate che lo hanno esposto a una brutta figura.

Ciao Pampa, Sorrento non è quella con cui hai lavorato. Quella è una Sorrento con cui la città non si identifica. Tu per noi sei e resterai un calciatore, un uomo che ci ha regalato tante gioie. E per questo ti diremo sempre grazie.