Capri Watch, fashion accessories

Chiusura Centro di salute mentale di Sorrento, decisione dopo Pasqua

centro-salute-mentale-sorrento

SORRENTO. Non sono mancati momenti di tensione nel corso del summit dell’altro giorno tra i sindaci della penisola sorrentina ed il direttore generale dell’Asl Napoli 3-Sud, Antonietta Costantini, per decidere la sorte del Centro di salute mentale di via del Mare. Durante l’incontro ci sarebbe stato un duro faccia a faccia tra il numero uno dell’Azienda sanitaria competente sul comprensorio della costiera sorrentina ed il primo cittadino di Sorrento, Giuseppe Cuomo in merito all’intenzione di chiudere la struttura. Poi la tensione è calata e la discussione è proseguita in modo pacato.

Al termine del vertice è stato deciso di rimandare la decisione definitiva al prossimo 4 aprile, quando è fissata una nuova riunione operativa. Nel frattempo si valuteranno le ipotesi sul tavolo. Per ora, comunque la struttura di via del Mare giudicata inadeguata all’attività da parte dei vertici dell’Asl continua ad essere attiva.

In questo lasso di tempo si studieranno le possibili soluzioni. Quasi certa la divisione tra la residenza sanitaria che ospita 11 degenti e gli ambulatori che assistono circa un migliaio di persone in tutta la costiera. I pazienti attualmente ricoverati presso il Centro di salute mentale potrebbero essere sistemati a Villa Simpliciano, la struttura assistenziale di Meta. Gli ambulatori, invece, sono destinati ad essere trasferiti o all’ospedale di Sant’Agnello oppure nei locali dell’Arips di via degli Aranci, a Sorrento, attualmente occupati dagli uffici del Piano sociale di zona.