Chitarrista-pusher finisce in manette a Meta

cocaina

META. Nascondeva la cocaina negli strumenti musicali. In manette è finito Gianni Castellano, 57enne chitarrista-pusher sul quale pende ora l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato fermato in piazza Santa Maria del Lauro dai poliziotti del commissariato di Sorrento. Addosso aveva due dosi di cocaina.

Subito dopo gli agenti, supportati da unità cinofile inviate da Napoli, hanno effettuato una perquisizione nella casa di Castellano in via dei Cafiero. Qui sono stati trovati un bilancino di precisione e altri 13,7 grammi di cocaina nascosti in una pedaliera multieffetto.

Il 57enne sarà giudicato stamani per direttissima dal Tribunale di Torre Annunziata.