Lo chef Gennaro Esposito sbarca ai magazzini Harrods di Londra

harrods_restaurants

Una rassegna è nata dalla collaborazione tra lo storico magazzino del lusso londinese Harrods con Identità Golose, l’organizzazione culinaria fondata nel 2004 da Paolo Marchi per promuovere il meglio della cucina italiana nel mondo.

Per cinque mesi gli chef stellati di cinque tra i più celebri ristoranti italiani (che complessivamente hanno conquistato ben 13 stelle Michelin) saranno alla guida del ristorante collocato nel lower floor, accanto alla fornitissima enoteca internazionale. Ognuno proporrà un menu di quattro portate, ciascuna abbinata a un vino o a una birra rigorosamente made in Italy. Carta bianca dunque sulla scelta dei piatti con l’unica condizione imprescindibile che si ispirino ai sapori tipici della Regione che rappresentano con l’utilizzo di materie prime di stagione.

GennaroEsposito

Fino ad ottobre l’onore e l’onere di curare la cucina di Harrods tocca a Carlo Cracco, patron dell’omonimo ristorante milanese. Poi il testimone passerà ai fratelli Enrico e Roberto Cerea, del ristorante bergamasco Da Vittorio, mentre a novembre il meglio della cucina partenopea sarà celebrato da Gennaro Esposito, patron del ristorante La Torre del Saracino di Vico Equense. A dicembre la presentazione del menu delle feste sarà affidato a Giorgio Pinchiorri e Annie Féolde, della celebre enoteca fiorentina Pinchiorri. La rassegna si chiuderà a gennaio con il meglio della tradizione piemontese rappresentata da Enrico Crippa, chef del ristorante Piazza Duomo di Alba. Il costo sarà di 110 sterline per pranzo (130 con bevande incluse) e 160 per cena (180 con la scelta dei vini).