Chef di tutta Italia per la Festa a Vico

festa-a-vico2

VICO EQUENSE. Tre giorni, dal 7 al 9 giugno, all’insegna del buon mangiare e della solidarietà sul mare della penisola sorrentina. Le stelle della gastronomia nazionale, infatti, si ritroveranno a Vico Equense, convocate da Gennaro Esposito, chef della Torre del Saracino, per il tradizionale happening di inizio estate. Arriveranno dal Piemonte, dalla Sicilia, dal Trentino per incontrarsi, discutere e cucinare fianco a fianco con le giovani promesse dei fornelli alle quali sono riservati appositi momenti della “Festa a Vico”.

festa-a-vico1

Significativo il tema scelto per l’edizione di quest’anno “Il ritorno delle mani amiche”, che richiama il titolo dell’edizione di dieci anni fa per sottolineare l’importanza dei produttori e degli artigiani nel lavoro di un cuoco. “Oggi la sensibilità verso la selezione e l’uso appropriato delle materie prime di qualità è il vero termometro della ristorazione nel mondo, non solo in Italia – sottolinea Gennaro Esposito -. Da parte nostra cercheremo di raccontare con semplicità come nei piatti ci sono pezzi di storie di vita, che parlano il linguaggio del quotidiano, fatto di gesti e di stati d’animo che poco hanno a che fare con tutte le retoriche che svolazzano intorno all’agroalimentare”.

Si parte, quindi, domenica 7 giugno con “La Repubblica del Cibo”, l’avvio della festa che coinvolge tutta Vico Equense. Più di 130 chef prepareranno i piatti nei negozi del centro della cittadina che quest’anno amplia ulteriormente il numero di strade interessate alla kermesse. Per poter assaggiare i piatti è necessario fare un’offerta minima di 15 euro ai chioschi di accoglienza lungo il percorso delle degustazioni.

I rappresentanti delle onlus che parteciperanno alla “Festa a Vico” consegneranno un voucher che consente di assaggiare 4 piatti, bere una bottiglia d’acqua e un bicchiere di vino. Quest’anno è previsto anche il gemellaggio con la cittadina di San Giuseppe Vesuviano per celebrare la famosa zeppola. Ecco spiegate le 5.000 zeppole destinate ai gourmet più golosi.

festa-a-vico

Dopo l’evento di piazza, è il turno di quello più esclusivo, la “Cena di Beneficenza” fissata per lunedì 8 in uno dei luoghi-simbolo di Vico Equense, il Castello Giusso. L’occasione è di quelle da non perdere per i 200 ospiti previsti, che potranno assaggiare i piatti di 20 tra i più importanti cuochi italiani, insieme per celebrare la festa del cibo e della solidarietà. Donazione minima, come sempre da effettuare con bonifico diretto alle onlus, 200 euro. Cucineranno: Andrea Berton, Massimo Bottura, Francesco Bracali, Antonino Cannavacciuolo, Chicco Cerea, Pino Cuttaia, Nino Di Costanzo, Antonio Guida, Valentino Mercatilli, Piergiorgio Parini, Giancarlo Perbellini, Valeria Piccini, Niko Romito, Salvatore Tassa, Claudio Sadler, Davide Scabin, Sandro Serva, Mauro Uliassi, Gennaro Esposito.

Si torna di nuovo in strada, questa volta al borgo di Marina d’Equa, martedì 9 con la “Notte delle Stelle”. Sul lungomare e al complesso turistico Le Axidie 100 chef stellati, 10 pizzaioli e grandi interpreti dello street food si sono dati appuntamento per proporre una serie di piatti pensati appositamente per la Festa. Per partecipare occorre effettuare una donazione minima di 100 € che saranno destinati alle associazioni Onlus. Destinatarie delle donazioni degli ospiti saranno l’Associazione Sostenitori Ospedale SantobonoOnlus e l’Associazione per la Lotta ai Tumori del Seno.