Cento milioni di cinesi guarderanno in tv, sul web o in aereo il reportage su Sorrento

TvcineseaSorrento

SORRENTO. Andrà in onda ad aprile il documentario realizzato dalla Cctv, China Central Television, la prima emittente nazionale cinese, interamente dedicato alla città del Tasso.

 

Il cortometraggio, le cui riprese si sono svolte dal 13 al 20 dicembre, sarà disponibile anche online, in streaming on demand, ed offerto in visione a tutti i viaggiatori della China Southern Airlines, la più grande compagnia di volo del paese asiatico. Si stima che saranno complessivamente oltre cento milioni i cinesi che guarderanno il programma “La nuova scoperta dell’hostess” con protagonista Sorrento e dintorni. Per il format televisivo, ideato nel 2012, sarà la prima puntata dedicata ad una realtà europea.

“L’idea di questo reportage è nata dalla crescente attenzione degli imprenditori e degli operatori turistici cinesi nei confronti di Sorrento – spiega Hu Lambo, direttrice del mensile ”Cina in Italia”, che ha guidato la troupe della Cctv – sono convinta che ad aprile, dopo la messa in onda, Sorrento si aggiungerà a Roma, Firenze, e Venezia, tra le mete italiane più conosciute dai turisti cinesi”.

Un video che contribuirà a consolidare l’immagine di Sorrento. “Già dopo la pubblicazione – aggiunge Hu Lambo -, su diversi portali web cinesi, delle prime notizie e foto di questo documentario, mi sono giunte richieste di consigli da parte di miei connazionali intenzionati a visitare Sorrento”.

L’interesse della Cctv verso Sorrento nasce da una visita istituzionale nella Repubblica Popolare Cinese, effettuata in estate da una delegazione dell’amministrazione comunale di Sorrento, guidata dal vice sindaco con delega al Marketing territoriale, Giuseppe Stinga.

In primavera, inoltre, c’era stata la firma di un protocollo d’intesa tra l’amministrazione comunale e la città di Zhuhuai, nella provincia meridionale costiera del Guangdong, e la firma di una dichiarazione di intenti con amministratori e imprenditori cinesi, finalizzata a esaminare l’opportunità di promuovere azioni di scambio e collaborazione tre le due città.

Nel lungo racconto di viaggio realizzato, la Cctv ha documentato le bellezze paesaggistiche del territorio della costiera sorrentina, le sue tradizioni, il patrimonio agroalimentare e l’offerta enogastronomica. Attraverso le parole di Stinga, intervistato in diversi luoghi simbolo della città, gli autori del documentario hanno indagato i segreti della millenaria storia di Sorrento, con particolare attenzione al suo profilo di città turistica. Due intere giornate di riprese sono state dedicate a due eccellenze della costiera sorrentina, il limone e l’olio, con interventi del presidente del consorzio del limone di Sorrento Igp, Mariano Vinaccia, e del presidente del consorzio dell’olio penisola sorrentina Dop, Tullio Esposito.

“Avevo già visitato alcune città d’Italia, ma Sorrento è diversa da tutte le altre. Le persone sono gentili e disponibili, orgogliose del proprio lavoro, e conducono una vita armoniosa – spiega la giovane regista del documentario, Song Xiaopeng -. Mi ha sorpreso vedere il sindaco, il vice sindaco, e altri rappresentanti delle istituzioni stringere tante mani per strada, e fermarsi a parlare con i cittadini”.

RIPRODUZIONE RISERVATA