Carabinieri alla stazione della Circum di Meta contro teppisti e vandali

META. Carabinieri a presidiare stazioni e treni.

 

Dopo la ressa e gli atti vandalici che il primo maggio hanno spinto i vertici della Circumvesuviana a bloccare le corse, ieri mattina gli scali della linea Napoli-Sorrento sono stati piantonati dai militari del battaglione di Napoli. Controlli attivati su disposizione della prefettura partenopea per scongiurare nuovi problemi al trasporto pubblico locale su ferro.

Particolare attenzione è stata riservata alla stazione di Meta, dove nei fine settimana estivi si riversano migliaia di giovani dell’hinterland vesuviano ansiosi di raggiungere la spiaggia libera più estesa della penisola sorrentina. Ieri, grazie all’ingente spiegamento di forze, non si sono registrati episodi di violenza od atti di teppismo, né sui treni, né presso gli scali ferroviari.

Evidentemente la strada è questa: Militarizzare le stazioni per prevenire episodi di teppismo.

Per questo nelle prossime settimane si prevede di continuare su questa linea. A Meta, nel corso dei weekend, ci saranno controlli a tappeto dei carabinieri del battaglione di Napoli e della stazione di Piano di Sorrento, agli ordini del maresciallo Daniele De Marini e coordinati dal capitano Leonardo Colasuonno, ai quali si aggiungeranno anche gli agenti della polizia municipale a tempo determinato che l’amministrazione comunale sta per inserire in organico.

RIPRODUZIONE RISERVATA