Capri, vandalizzato il monumento dedicato a Lenin

Danneggiato a Capri il monumento a Lenin

CAPRI. Il monumento marmoreo realizzato nel 1970 dallo scultore Giacomo Manzù e donato al Comune di Capri è stato cosparso di vernice nera con disegni offensivi e con la scritta “Acab”.

Già in passato era stata più volte danneggiata la stele “Lenin a Capri”, opera d’arte formata da tre blocchi di marmo testimonianza della presenza di Lenin sull’isola azzurra. L’azione vandalica non si è fermata al solo monumento del rivoluzionario russo ma scritte con vernice nera, inneggianti agli “Hooligans”, sono state lasciate lungo il vicino viale Matteotti, la strada che porta ai Giardini di Augusto.

Voci di sdegno si sono levate stamattina nell’apprendere la notizia. Non è la prima volta che sia il monumento che l’intera zona sono teatro di simili episodi di vandalismo.