Caos lungo le strade per il mare, arriva l’ordinanza

meta-cafoni-spiaggia

META. Varato il piano traffico che dovrebbe scongiurare il caos che nei periodi estivi attanaglia le strade che conducono al mare. Il dispositivo emanato dal comandante della polizia municipale prevede un percorso pedonale dal piazzale della stazione della Circumvesuviana alle spiagge, divieto di sosta lungo le strade del centro e parcheggio a pagamento abolito. L’ordinanza sarà efficace nelle domeniche di giugno, luglio ed agosto dalle 9 del mattino a mezzogiorno e in tutte le altre circostanze in cui dovesse rivelarsi necessario.

I bagnanti che raggiungono Meta a bordo dei treni della Circumvesuviana, quindi, saranno incolonnati in un percorso pedonale delimitato da nastro e transenne: in questo modo, nelle intenzioni del Comune, i vacanzieri fuori porta percorreranno ordinatamente il tratto di strada che dalla stazione conduce alla Marina di Meta, alla Conca e alla spiaggia di Alimuri.

Il provvedimento rivoluziona anche il traffico e la sosta nel centro di Meta. Ogni domenica dalle 9 a mezzogiorno non si potrà parcheggiare lungo via del Salvatore a partire dall’incrocio con via Guglielmo Marconi e, proseguendo in direzione delle spiagge, lungo via Cristoforo Colombo e via Angelo Cosenza fino alla svolta per via Rivolo. Ma non finisce qui. Il traffico proveniente da piazza del Lauro e diretto nella parte bassa di Meta sarà deviato verso il centro storico. In altre parole, all’altezza dell’incrocio tra via Guglielmo Marconi e via del Salvatore, gli automobilisti e i centauri diretti al mare saranno costretti a svoltare verso via Municipio e quindi ad attraversare la zona del Casale, del Trivio e di piazza Scarpati prima di giungere a destinazione.