Caos gallerie “Sorrentina”, domani sopralluogo dei sindaci

chiusura-sorrentina-allagamento-gallerie-castellammare

SORRENTO. Ieri si è vissuta l’ennesima mattinata di passione per la mobilità tra la penisola sorrentina e l’area stabiese. Alle 7:51 sono state chiuse le gallertie di “Privati” e “Varano” della Statale 145 (erano state riaperte solo poco prima, alle 6:30 dopo lo stop notturno dalle ore 22). Il transito veicolare è poi ripreso solo dopo le 10.

Il nuovo blocco al transito nei tunnel della “Sorrentina” ha provocato pesanti disagi per gli automobilisti con tempi di percorrenza medi di un’ora e mezza dal casello dell’autostrada di Castellammare di Stabia a Sorrento, attraverso l’itinerario alternativo nel centro cittadino stabiese. Tutto ciò mentre la notizia di almeno altri tre mesi di circolazione alterna alimenta la preoccipazione dei pendolari.

“Lunedì (domani, ndr) – spiega il sindaco di Piano di Sorrento, Vincenzo Iaccarino – tutti i sindaci della penisola sorrentina saranno presenti sul cantiere, insieme ai rispettivi tecnici, con il Genio civile, la Protezione Civile e l’Anas, per stabilire ruoli e tempi d’azione. Seguirà al Comune di Castellammare la stesura di un verbale all’esito dell’incontro”. Un sopralluogo che si spera sortisca l’effetto di scongiurare almeno le continue chiusure diurne in caso di allerta meteo diramata dalla Protezione Civile regionale.

Nel frattempo, commercianti e albergatori della penisola sorrentina stanno valutando l’ipotesi di presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata, per i disagi conseguenti all’allagamento delle gallerie verificatosi il 6 novembre scorso.