Il campo di beach soccer disturba il vicinato, proteste dei residenti

beach-soccer1

SORRENTO. Abbiamo ricevuto una lettera di lamentela da parte di un nostro lettore in merito al campo di calcetto (beach soccer) realizzato nel giardino adiacente la chiesa di Nostra Signora di Lourdes del rione Marano. La struttura sarebbe stata realizzata una ventina di giorni fa e da allora è finita la pace per i residenti nei palazzi della zona.

“La sera non si riesce più a riposare – spiega il lettore che ci ha inviato la segnalazione – perché i ragazzi giocano a pallone fino a mezzanotte, urlando, strillando e mettendo a repentaglio la salute e la pazienza dei vicini. Non riesco più a dormire; di continuo mi sveglio di soprassalto a causa di tali schiamazzi nonchè delle varie pallonate, con il cuore che, per il soprassalto, batte a mille. E’ un comportamento barbaro, incivile, da prepotenti, un comportamento di gente a cui non interessa nulla dei diritti degli altri e indegno di una cittadina come Sorrento”.

Il lettore, poi, auspica “che tale inciviltà cessi al più presto e che quanto prima il Comune di Sorrento e gli altri Enti competenti (vigli urbani, carabinieri, polizia) intervengano. Non mi si dica che, tanto, a mezzanotte tutto torna nella normalità; tale affermazione sarebbe anch’essa un segno di inciviltà, perché non è che occorra attendere la mezzanotte per riposare”.

Ovviamente non si chiede che il campo giochi per i ragazzi chiuda i battenti, ma semplicemente che ad una certa ora della sera si sospenda l’attività per consentire a chi intende riposare di poterlo fare senza essere svegliato di soprassalto.