Cagnetta si sente male ma viene soccorsa e salvata da turisti

lacagnettaRegina

SORRENTO. Si accascia al suolo colta da malore, ma viene salvata dai turisti che si trovano presso il porto di Marina Piccola in attesa di imbarcarsi per Capri e Napoli.

 

Protagonista della brutta avventura, per fortuna conclusasi felicemente, è Regina, una cagnetta meticcia di 2 anni.

Da qualche giorno vagava senza meta tra la zona portuale di Sorrento e la spiaggia di San Francesco. Poi all’improvviso crolla in terra, il caldo o gli stenti le probabili cause.

In soccorso arrivano numerosi turisti che attendono di salire su aliscafi e traghetti diretti a Capri o Napoli.

Qualcuno avverte i vigili urbani che presidiano la zona e poco dopo interviene un veterinario. «La cagnetta è provata, ma si salverà», è la diagnosi. I soccorritori si sciolgono in un applauso.

Poi Regina viene portata alla clinica per animali. Il medico scopre che ha un chip per la localizzazione. Dalla centrale della polizia municipale parte una telefonata al proprietario, Emilio Tagliaferro di Tramonti (SA).

L’uomo deve noleggiare un’auto perché non ne ha una, ma poco dopo raggiunge Sorrento e riabbraccia Regina. “Era scomparsa tre mesi fa – dice il signor Tagliaferro – ed ormai non speravo più di rivederla. Grazie a tutti coloro che l’hanno aiutata”.

Regina è salva grazie all’amore per i cani manifestato dai turisti che frequentano Sorrento. Sarebbe il caso che prendessero nota gli incivili che, invece, abbandonano quelli che dovrebbero essere i loro “migliori amici” ed anche il sindaco Giuseppe Cuomo che qualche giorno fa ha emesso un’ordinanza che impedisce l’accesso alle spiagge agli animali.

RIPRODUZIONE RISERVATA