Borsetta rubata: straniere in lacrime dopo il furto del cellulare, soldi e passaporto alla spiaggia libera

SpiaggiaLibera-affollata

SORRENTO. Una giornata d’inferno per un gruppo di ragazze inglesi che mercoledì pomeriggio sono state derubate della borsetta sull’arenile della spiaggia San Francesco a Sorrento.

 

Un fatto che arriva proprio a pochi giorni dallo sfogo via Facebook dell’assessore alla Manutenzione stradale, Raffaele Apreda.

Le ragazza dopo essersi rese conto di quanto accaduto hanno immediatamente allertato il personale che dovrebbe controllare la spiaggia, ma ormai era troppo tardi. A quel punto le ragazze sono scoppiate in lacrime, perché è evidente che ritrovarsi all’estero senza più nulla non deve essere una bella sensazione.

In più per sporgere denuncia si sono dovute recare autonomamente in caserma con un traduttore ed hanno compilato un modulo che servirà solo a riavere i documenti.

Una brutta esperienza che accende nuovamente i riflettori sulla questione della spiaggia di San Francesco, un zona che doveva servire ad offrire un nuovo spazio gratuito ai sorrentini e ai turisti e che invece è diventata un area off-limits, dove ragazzi provenienti dell’hinterland fanno quello che gli pare, sporcando e disturbando la quiete pubblica e in più rubando anche le borse ad un gruppo di ragazze in vacanza a Sorrento. Ora è necessario intervenire.

RIPRODUZIONE RISERVATA