Boom di firme in calce alla petizione per la nascita del Parco Giò Antonetti

parco-antonetti3

SORRENTO. Sono 1.500 le firme raccolte in appena due giorni di campagna per l’iniziativa battezzata “Dal Parcheggio di vico Rota al Parco Giò Antonetti”. Presso il gazebo allestito in prossimità della Cattedrale cittadina sono stati in tantissimi a sottoscrivere la proposta inviata all’amministrazione comunale.

In molti invece, si sono mossi in autonomia, provvedendo in proprio a raccogliere altre firme sui moduli. Alla fine Renato Antonetti, promotore dell’iniziativa in memoria del fratello Giovanni, ha tirato le somme: 1.500 persone hanno manifestato il loro appoggio al progetto. In pratica quasi un abitante di Sorrento su 10.

Renato e quanti collaborano con lui, intanto, già annunciano “non ci fermiamo qui”.

Ora, comunque, la palla passa al Consiglio comunale di Sorrento, chiamato a valutare la proposta popolare di esproprio dell’area dove si lavorava alla realizzazione di un parcheggio per destinarla ad un parco pubblico da dedicare a Giò Giò Antonetti.