Biglietti per la Champions, a Piano file e “prelazioni” non autorizzate

Tab-piano-napoli

PIANO DI SORRENTO. Stamane è iniziata la vendita dei biglietti per il settore “Distinti” del primo turno di Champions che vede in programma Napoli – Borussia Dortmund mercoledì 18 allo stadio San Paolo.

 

Nei giorni scorsi la vendita dei biglietti della super sfida era abilitata per chi era in possesso dell’abbonamento e quindi con regolare diritto di prelazione. Ma stamane al punto vendita di Piano di Sorrento, lungo il Corso Italia, le persone in fila dalle 6 e mezza del mattino sapevano di dover attendere le 10 per poter acquistare i tagliandi. A questo punto arriva la sorpresa: le prime persone che sono arrivate al punto vendita hanno visto recapitarsi un biglietto per numerare la fila con il numero 35. La domanda dei ragazzi è stata ovvia: “scusi, ma se siamo i primi perché abbiamo il numero 35?”. La risposta del gestore della struttura è stata alquanto vaga: “Le prime 34 sono persone con il diritto di prelazione che non sono riuscite ad acquistare il tagliando”.

Una risposta non soddisfacente perché come si legge sul regolamento della prevendita degli eventi sportivi della Società Sportiva Calcio Napoli “la prelazione permette agli abbonati di acquistare i biglietti nei giorni precedenti, ma non offre un diritto di andare prima il giorno dell’apertura della vendita dei ticket a tutti”.

A quel punto per stampare i primi 34 tagliandi il punto vendita ha impiegato circa un’ora e mezza, permettendo quindi alle prime persone, in fila da 5 ore e mezza, di acquistare i biglietti alle 11 e 30. Durante l’attesa ovviamente i tagliandi che consentono l’accesso ai “Distinti” superiori sono terminati e quindi, in molti, hanno dovuto accontentarsi di quelli inferiori.

La vendita dei tagliandi per il Napoli in penisola ha sempre creato parecchi problemi alle strutture, non a caso sono stati chiusi sia il punto vendita di via Degli Aranci che quello del Capo di Sorrento. Non è semplice gestire una mole di persone così grande che passano ore ad attendere, ma basterebbe erogare i biglietti per la fila in maniera corretta, iniziando dal numero 1 per intenderci.

E pensare che questa era la prevendita per i “Distinti”, figuriamoci cosa dovrà succedere venerdì, quando saranno in vendita le Curve. Ci auguriamo che in quel caso non ci siano “prelazioni straordinarie” per persone che magari sono amici o conoscenti. 

RIPRODUZIONE RISERVATA