Capri Watch - Fashion Accessories

Barca alla deriva rischia di finire sulla scogliera di Castellammare

barca-deriva-castellammare

Nel pomeriggio di oggi, un natante da diporto con motore fuoribordo occupato da due persone, durante la navigazione nelle acque antistanti il Comune di Castellammare di Stabia è entrato in avaria per problemi al motore e, a causa delle condizioni meteo marine proibitive, del vento forte e delle correnti presenti in zona, è stato rapidamente trascinato verso la riva, rischiando di andare ad infrangersi su una delle barriere frangiflutti presenti sul litorale, con grande spavento e pericolo per gli occupanti la stessa unità. Per fortuna le persone presenti a bordo sono riuscite a raggiungere la riva, senza non poche difficoltà, dopo essere state scaraventate a mare dalle onde e rischiare di essere investite dallo stesso motoscafo, che nel frattempo si è spiaggiato in una zona antistante la Villa Comunale.

Moltissime le segnalazioni pervenute alla sala operativa della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia al numero blu di emergenza 1530, che ha immediatamente inviato sul punto una pattuglia di militari al fine di verificare lo stato di salute delle persone presenti a bordo dell’imbarcazione e di accertare le dinamiche del naufragio, anche al fine di controllare che a seguito dello spiaggiamento nessuna sostanza inquinante o idrocarburo fosse fuoriuscito dal motoscafo, creando potenziale situazione d’inquinamento a danno dell’ambiente circostante.

“L’attenzione del personale della sala operativa della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia rimarrà sempre alta, al fine di garantire la sicurezza della navigazione e la salvaguardia della vita umana in mare in tutta la giurisdizione del Compartimento Marittimo. Si raccomanda a tutti i diportisti la massima prudenza e di prestare la massima attenzione. Si consiglia, infine, di evitare di uscire in mare con condizioni meteo marine particolarmente avverse, che possano creare potenziali pericoli”, sono le raccomandazioni del comandante della Guardia Costiera di Castellammare di Stabia, capitano di fregata Ivan Savarese.

In definitiva solo un grande spavento oggi per le persone a bordo del natante, ma sicuramente le conseguenze sarebbero potute essere molto gravi nel caso di naufragio sulla scogliera o se l’unità, sospinta dalle onde, avesse investito i malcapitati diportisti.