Bambini a lezione di agricoltura

chi-semina-raccoglie

CAPRI. Primo evento del progetto “Agri…cultura anacaprese” a cura dell’Associazione Oro di Capri, rivolto questa volta agli alunni delle scuole elementari di Anacapri. La giornata in campagna che si è tenuta martedì scorso ha visto la partecipazione entusiasta di circa 80 bambini che accompagnati dai loro insegnanti hanno ascoltato la lezione all’aperto del presidente de l’Oro di Capri, Pierluigi della Femina e dei consiglieri Vincenzo Torelli e Carlo Lelj Garolla che hanno guidato i ragazzi nelle operazioni di messa a dimora nella terra di piccole piante di olivo e esemplari di macchia mediterranea, in particolare il mirto, che gli stessi bambini potranno vedere crescere nel corso degli anni.

Uno scopo che si è prefisso l’Associazione Oro di Capri, infatti, è quello di far crescere nelle nuove generazioni quella passione che un tempo viveva nell’isola e che è legata ad antiche tradizioni che con il tempo rischiano di scomparire. E il progetto “Agri…cultura anacaprese” con l’iniziativa “Chi semina raccoglie” va esattamente nella direzione che l’associazione l’Oro di Capri, nata nel 2014, intende portare avanti insieme al gruppo di soci che la compongono.

L’Oro di Capri è un sodalizio indipendente senza scopo di lucro che nelle sue finalità ha quella del recupero delle antiche tradizioni capresi legate alla coltivazione dell’olivo, alla produzione di olio estratto unicamente da olive che sono coltivate sull’isola con metodi totalmente naturali. L’iniziativa “Chi semina raccoglie” gode del patrocinio morale del Comune di Anacapri.