Capri Watch fashion & Accessories

Bagni della Regina Giovanna di Sorrento caos fuori controllo

caos-regina-giovanna

Continua l’assalto fuori controllo ai Bagni della Regina Giovanna, l’unico tratto di costa libera della penisola sorrentina al quale si può accedere senza prenotazione. E proprio questo è il problema. In queste settimane sono centinaia per non dire migliaia i bagnanti, soprattutto giovani, che arrivano da tutta la provincia di Napoli per raggiungere la punta del Capo di Sorrento (nonostante sia in vigore un’ordinanza del sindaco Cuomo che limiterebbe gli accessi contemporanei a 300 persone).

Scogli presi d’assalto e nessuna vigilanza. Di mascherine neanche a parlarne, anche quando si incrociano comitive numerose. E che dire della sosta selvaggia lungo la strada che conduce al mare? Scooter parcheggiati ovunque nonostante i continui blitz degli agenti della polizia municipale. Ma basta che i vigili si allontanino perché la zona torni ad essere terra di nessuno.

Centinaia anche le auto che ogni giorno attraversano la piccola strada senza uscita che conduce verso il mare per poi essere costrette a fare dietro-front non senza difficoltà. Eppure fino all’anno scorso c’era un cartello che vietava il transito ai non residenti. Qualche genio deve averlo considerato inutile facendolo rimuovere. Senza dimenticare la “grande professionalità” degli addetti al parcheggio stagionale della proprietà Naldi che non fanno altro che contribuire a creare il caos. Eppure basterebbe poco: Una coppia di agenti in pianta stabile che gestisse i flussi già dall’accesso della strada che conduce al mare.