Capri Watch fashion & Accessories

Attivato in costiera il drive through mentre i risultati dei tamponi arrivano online

drive-through

Tempi più rapidi per il prelievo e le analisi dei tamponi in penisola sorrentina, mentre l’Asl Napoli 3-Sud da domani lancia il sistema per la comunicazione online dei risultati dei test. Le novità sono state anticipate durante un incontro tra i sindaci di Meta e Piano di Sorrento, Giuseppe Tito e Vincenzo Iaccarino, con il consigliere per la sanità della Regione Campania, Enrico Coscioni, il direttore dell’Asl, Gennaro Sosto ed alcuni componenti lo staff del governatore De Luca.

Il vertice è stato sollecitato dagli amministratori della Costiera sorrentina i quali lamentano eccessivi ritardi tra la prescrizione del medico di base del tampone, il prelievo dei campioni e la consegna del referto ai possibili contagiati. Sono in tanti, infatti, coloro che, manifestando sintomi che potrebbero portare a pensare al Covid-19, oppure avendo avuto contatti con soggetti già contagiati, sono costretti ad interminabili e snervanti attese prima di conoscere l’esito del test. Poi, a rendere la situazione ancora più complicata, il consistente aumento nel numero dei casi che si registra negli ultimi giorni. Solo tra lunedì e ieri si contano 23 nuovi positivi che portano il totale dell’area tra Vico Equense e Massa Lubrense a 54 ai quali si aggiunge l’ultimo caso di Piano di Sorrento di questa mattina.

Una situazione difficile che ha spinto i sindaci a chiedere il summit con i responsabili della sanità a livello regionale e locale. “Sarà attivato – spiega il sindaco di Meta, Giuseppe Tito – anche presso l’ex clinica San Michele di Piano di Sorrento che ospita l’Unità speciale di continuità assistenziale il drive through, una sorta di drive-in per i test”.
In pratica, come già avviene in altre zone, i soggetti che non manifestano sintomi evidenti del contagio, possono raggiungere autonomamente lo spazio antistante la struttura e sottoporsi al tampone direttamente nell’abitacolo della propria auto.

Gli utenti, pertanto, dopo essere stati contattati dal Servizio di Prevenzione previa richiesta del medico curante, potranno recarsi presso il drive through e il personale sanitario presente, ovviamente con tutte le protezioni previste, preleverà il campione nasofaringeo del paziente senza che questi debba uscire dalla vettura. I pazienti interessati dovranno recarsi al drive through seguendo il percorso più breve e diretto possibile, e viceversa anche per tornare a casa.

Tempi più veloci, poi, anche per ricevere i risultati. “Una criticità che abbiamo affrontato è quella della prescrizione del tampone e della comunicazione dei risultati, che ha necessitato la revisione dei software per la gestione dei referti e per le comunicazioni dell’esito dei test del tampone – precisa Iaccarino -. Allo stato la soluzione scelta è stata quella di far convergere direttamente dal software del laboratorio di analisi i risultati sulla nuova piattaforma Smart Lea, a cui afferiranno online anche le richieste di tampone generate informaticamente, piattaforma nata dalla collaborazione con Vodafone, che genererà in tempo reale l’informazione sul risultato all’utente, ai Comuni ed alle forze dell’ordine”.

Tale modalità di comunicazione sarà operativa da domani e permetterà di tracciare tutto il sistema aziendale di richiesta, esecuzione e comunicazione del test del tampone, rendendo più trasparente i processi, monitorandolo i diversi stadi e soprattutto comunicare il risultato appena ottenuto.

Il Numero Verde aziendale per l’emergenza Covid, 800 936 630, già attivo dal mese di marzo ore 8 – 20, al quale risponde una psicologa per problematiche sociali e supporto psicologico, sarà esteso anche alla gestione della richiesta e dei risultati del tampone. Risponderà una centrale operativa, che, attraverso la piattaforma Smart Lea, ha accesso a tutti i dati e gestirà lo smistamento delle informazioni. I cittadini potranno contattare tale Numero Verde in caso di particolari problematiche e gli operatori della centrale operativa, oltre alle informazioni possedute, potranno collegarsi con le strutture aziendali interessate per il supporto alla risoluzione delle criticità rilevate.

Naturalmente continuerà ad essere attivo e sarà potenziato il sistema di Telemonitoraggio a distanza per pazienti Covid positivi sintomatici a domicilio, affidato ad un medico specialista che misura febbre, frequenza cardiaca, ECG, frequenza ventilatoria e saturazione di ossigeno nel sangue, quotidianamente. Attualmente sono stati presi in carico 216 pazienti Covid positivi e 71 pazienti fragili non positivi, per un totale di 287 pazientiin tutto il territorio dell’Asl Napoli 3-Sud.

Nel corso dell’incontro, come rende noto ancora Iaccarino, è stato deciso anche “il potenziamento della strumentazione per processare i tamponi con un apparecchio destinato alla penisola sorrentina. Intanto continua presso l’Usca lo screening obbligatorio per i docenti delle scuole. Sono stati eseguiti ad oggi 1.600 test rapidi e 9 tamponi di conferma. La struttura sarà anche punto di riferimento per eventuali emergenze scolastiche e per questo motivo sarà potenziata in risorse umane e strumentali”.