“Attacco al potere”: Rosario Fiorentino ci riprova guardando in faccia i cittadini

fiorentino-2-1sorrentopress

SORRENTO. Abbandonerà la tastiera del computer e i social network per salire su un palco e dare battaglia alla “casta insediatasi nel palazzo comunale a marzo del 2010”. Domani sera in piazza Tasso, Rosario Fiorentino terrà un comizio volto a dimostrare come l’asse “Cuomo, Pontecorvo e Apreda ha prodotto solo guai alla città in questi anni”. Una sfida ardua per l’ex vice sindaco, ma oramai le elezioni si avvicinano, ed è quindi arrivato il momento di metterci la faccia ed uscire allo scoperto. Magari però evitando di montare un palco sulle strisce pedonali di piazza Tasso, come l’ultima volta. comizio-fiorentino2Ci sano tanti posti più sicuri e che creano meno disagi ai pedoni e sopratutto ai turisti.

L’opposizione guidata da Rosario Fiorentino, ha trovato giovamento e nuove energie dalla discesa in campo di Marco Fiorentino. Una mossa che ha finalmente chiarito quali saranno gli schieramenti che si affronteranno alle urne nel 2015. Ci saranno ovviamente altri cambi di casacca, magari importanti, ma l’ossatura, almeno per quel che sembra, dovrebbe essere questa.

I cittadini nel contempo stanno a guardare, distanti, freddi. Sicuramente delusi dal non avere alternative e dal vedere che gli anni passano, ma i volti restano sempre gli stessi. E questa è una sconfitta per tutta la città, a prescindere da chi vinca.

Certo questa volta, a differenza di 5 anni fa, la battaglia elettorale sarà almeno combattuta e, siamo certi, non mancheranno colpi bassi. Conoscendo i personaggi.

Giuseppe Cuomo intanto continua a lavorare per la città, alzando la voce quando sente parlare di Vittorio Veneto. La scuola è a buon punto e i lavori proseguono senza sosta, anche se cambiano le ditte. Refettorio, suppellettili e infissi. Tutto deve essere pronto entro Natale. E’ questo il primo pensiero nella testa del sindaco, anche se non può dirlo pubblicamente. Restituire la scuola alla città, e farlo nel più breve tempo possibile.