Assegnato l’appalto per la gestione della casa di riposo “Marcellino Cerulli”

casa-anziani-cerulli

MASSA LUBRENSE. Ancora qualche mese di attesa e la casa per anziani “Marcellino Cerulli” potrà aprire i battenti. Si è, infatti, concluso l’iter per Individuare il soggetto che per i prossimi 25 anni gestirà la nuova struttura di Sant’Agata sui due Golfi. Si tratta del Consorzio di cooperative sociali Gesco di Napoli. La casa per anziani, suddivisa su 4 livelli per una superficie totale di 4800 metri quadrati, è in grado di ospitare 70 persone, esclusivamente in camere doppie, garantendo tutti i comfort. Prevista anche la realizzazione di servizi sanitari per l’assistenza agli anziani.

I lavori per la realizzazione della casa di riposo sono iniziati oltre 20 anni fa, quando il Comune entrò in possesso dell’ingente eredità devoluta dal Cerulli per realizzare servizi a favore della cittadinanza. A causa di una serie di problemi burocratici ed economici, però, le opere hanno subito lunghi stop. Salvo poi riprendere ed essere portate a compimento alcuni mesi addietro. A questo punto, poiché l’amministrazione comunale non era in grado di accollarsi direttamente la gestione della struttura, è partito l’iter per la concessione, conclusosi solo l’altro giorno con l’assegnazione al consorzio napoletano che opera nel sociale. LeoneGargiulo

La Gesco per aggiudicarsi il capitolato si è impegnata a versare al Comune poco più di 90mila euro annui. Ora per l’apertura bisognerà attendere che la casa di riposo venga dotata di tutte le attrezzature da parte della Gesco. “L’accoglienza degli anziani – sottolinea il sindaco di Massa Lubrense, Leone Gargiulo – rappresenta un punto fondamentale per la crescita civile della nostra città”.