Assaggio d’estate con caos traffico in penisola sorrentina

bivio-marina-aequa

Tutto come da copione o quasi. Il primo weekend di tempo veramente bello ha spinto migliaia di persone a prendere d’assalto le spiagge della costiera sorrentina per la prima tintarella. Soprattutto gitanti mordi e fuggi provenienti dall’intera provincia di Napoli che si sono riversati lungo gli arenili o si sono seduti ai tavoli dei ristoranti più rinomati.

Se ieri mattina l’afflusso verso Sorrento e dintorni è stato tutto sommato ordinato e non ha creato particolari disagi per la circolazione, in serata il rientro verso Napoli è stato l’esatto opposto. Caos provocato anche dalla voglia di tornare a casa in tempo per la partitissima Juventus-Napoli.

Come al solito i problemi maggiori per il traffico sono stati rilevati all’altezza del bivio per la Marina di Seiano, a Vico Equense. Qui i rallentamenti sono stati provocati dall’immissione dei veicoli provenienti dal mare lungo la Statale “Sorrentina”. Code che sono perdurate fino a sera.

Una questione nota da tempo e per la quale si cerca di trovare una soluzione. L’amministrazione comunale di Vico Equense ha previsto interventi per l’allargamento di via Murrano in prossimità dell’imbocco sulla 145 e la realizzazione di una terza mini-corsia per rendere più agevoli le manovre delle auto dirette o provenienti dalle spiagge, oltre che in andata e ritorno in direzione Napoli. Lavori che, comunque, non potranno concludersi prima dell’estate per cui si annunciano altri mesi di passione per residenti e turisti.

lavori-statale-amalfitana-44

La situazione non è molto meglio a qualche chilometro di distanza. Meta, rappresenta il punto dove si incrociano i flussi in entrata e in uscita dalla penisola sorrentina e dalla costiera amalfitana. Una enorme mole di traffico che deve necessariamente attraversare piazza del Lauro dove, immancabilmente, nei weekend primaverili ed estivi, si crea un lungo serpentone i auto e bus.

Ma ora, a complicare ulteriormente il tutto, c’è anche il perdurare della chiusura di un tratto della Statale “Amalfitana”. Lo scorso 7 febbraio, a causa della caduta di un albero, si verificò il crollo di una piazzola di sosta e di parte del muro di contenimento della carreggiata. Da allora la Meta-Amalfi, arteria dove dovrebbero viaggiare pullman e camion diretti dalla penisola sorrentino-amalfitana a Napoli, è off-limts perché occupata dal cantiere dell’Anas, impegnato nei lavori. Decine di mezzi pesanti sono così costretti ad immettersi lungo corso Italia paralizzando il traffico.

In un primo momento, la riapertura del tratto della 163 nel territorio di Meta era stata fissata per fine marzo, ma il maltempo ha rallentato il lavoro degli operai chiamati a piantare 50 micropali nel terreno per evitare altri cedimenti. La ripresa della viabilità, quindi, dovrebbe avvenire entro fine aprile, anche se i detriti non sono stati ancora completamente rimossi né è stato ricostruito il muro a protezione della carreggiata.