Arrivi in calo, è crisi per le crociere a Sorrento

crociere

SORRENTO. Da lunedì parte la nuova stagione crocieristica. Al largo di Marina Piccola arriva la “Quest”, della compagnia di navigazione Azamara, una città galleggiante dotata di tutti i comfort e con cabine extralusso per i passeggeri. Sarà la prima delle 116 navi previste in rada fino al prossimo autunno. Un numero di approdi in calo rispetto agli anni scorsi. Nel 2013 sono state 132 le navi giunte a Sorrento e negli anni precedenti i numeri sono stati pressoché analoghi. Ora, invece, si parte con un trend negativo, così come risulta dal numero di prenotazioni di accosti giunte alla capitaneria di porto di Marina Piccola.

Azamara-Quest

Il motivo principale delle defezioni è individuabile nel fatto che nei periodi primaverili ed autunnali le condizioni meteo possono creare problemi per il trasbordo dei passeggeri sui tender utilizzati per gli sbarchi. “Ciò spinge le compagnie a dirottare le proprie navi verso Napoli – conferma il comandate della guardia costiera di Sorrento, Raffaele D’Urso -. Però può succedere che chiedendo di poter approdare all’ultimo momento, nel porto partenopeo non ci siano spazi disponibili e questo provoca non pochi problemi, compresi quelli per l’organizzazione delle escursioni già programmate”. Per evitare tali difficoltà alcune compagnie hanno deciso di orientarsi verso il porto di Salerno, dove è quasi stata ultimata la nuova stazione marittima.

Il calo nelle prenotazioni di approdi ha come conseguenza anche la riduzione negli sbarchi dei passeggeri dalle navi. Dai 71mila e 500 dell’anno scorso si prevede che si passerà ai 60-65mila. Una flessione che determinerà inevitabilmente anche una contrazione dei ricavi per l’indotto, con i negozianti del centro storico che già intravedono una riduzione del loro giro d’affari. Da tempo, inoltre, si attende che vengano effettuati i necessari lavori di restyling del porto di Marina Piccola in modo da renderlo più accogliente per i viaggiatori in transito. In particolare, oltre all’apertura di uno sportello Bancomat a disposizione dell’utenza, si attende la realizzazione del percorso meccanizzato di collegamento con il parcheggio Lauro, un’opera determinante al fine di decongestionare l’area portuale di Sorrento.