Arrivano le telecamere a Meta per controllare spiagge e Circum dopo le proteste dei cittadini

meta

META. L’estate è nel vivo e le lamentele dei cittadini per i continui atti vandalici che si verificano a Meta, tra le spiagge e la stazione, sono ormai all’ordine del giorno.

 

L’emergenza sicurezza ha spinto il Comune a potenziare il sistema di videosorveglianza in prossimità del litorale e lungo la strada che collega con la stazione.

Una situazione che i cittadini metesi definiscono invivibile specialmente ad agosto, quando la piccola cittadina viene praticamente invasa dai bagnanti provenienti dall’hinterland. Il Comune, con l’ausilio delle forze dell’ordine, sta cercando di arginare questo problema in tutti i modi: posti di blocco, squadre speciali che controllano il litorale, una pattuglia fissa alla stazione e tanti altri interventi, ma purtroppo gli episodi legati alla microcriminalità continuano a verificarsi. Per questo il sindaco Trapani ha disposto l’installazione di nuovi occhi elettronici che possano controllare meglio le aree a rischio e far sentire più sicuri i cittadini di Meta.

RIPRODUZIONE RISERVATA