Capri Watch, fashion accessories

Arrivano i tornelli contro i portoghesi sui bus Eav

tornelli-bus-eav

Arrivano i tornelli per bloccare i furbetti del ticket. L’Eav è la prima azienda della provincia di Napoli ad utilizzare il sistema. Esigenza che nasce dal fatto che le società di trasporto pubblico locale, in Campania ma non solo, tra i vari problemi che sono impegnate a risolvere quotidianamente, hanno quello della lotta all’evasione tariffaria, che sottrae, alle casse societarie, milioni di euro, che poi mancano per gli investimenti, per l’acquisto di nuovi autobus e quant’altro serve in termini di efficienza. La situazione in Eav è in linea con quanto avviene in Regione. Nel settore autolinee, per le caratteristiche intrinseche del trasporto, i tassi risultano molto condizionati dal contesto socio-culturale.

Al fine di poter utilizzare ulteriori strumenti, Eav ha deciso, tra le prime in Italia, di sperimentare, sugli autobus, i cosiddetti “Tornelli di bordo”, installati all’altezza dell’obliteratrice/validatrice collocata subito dopo il posto di guida. L’installazione è stata effettuata sotto il controllo della Motorizzazione civile, a garanzia della sicurezza dei viaggiatori. Chi sale sugli autobus dovrà semplicemente vidimare il proprio biglietto: il sistema prevede l’apertura del varco, che se forzato, aziona un dispositivo ottico/acustico nella postazione del conducente.

“Trattandosi di una sperimentazione – fanno sapere dall’azienda -, in una prima fase sono stati equipaggiati solo 6 autobus. Gli stessi, al fine di poter misurare l’efficacia entro pochi mesi, saranno utilizzati su un unico tipologia di servizio urbano. Si è individuato il servizio effettuato a Castellammare di Stabia come quello dove effettuare la sperimentazione, trattandosi di un servizio a sé stante ed effettuato con un numero ridotto di autobus: non vuole essere certo un motivo di recriminazione nei confronti dei cittadini stabiesi, il cui “comportamento” circa il pagamento del biglietto è del tutto in linea con quanto si presenta nei principali comuni serviti”.

Intanto l’Eav comunica che il giorno 17 maggio 2019, dalle ore 11 alle ore 15, è proclamata dalla organizzazione sindacale USB, una azione di sciopero di 4 ore. Durante l’orario dell’agitazione l’effettuazione delle corse è subordinata al numero di lavoratori aderenti allo sciopero.