Arrivano i defibrillatori nella cattedrale di Sorrento

defibrillatore-massa-finanza

Un defibrillatore può salvare una vita. Nasce da questa consapevolezza la scelta della parrocchia dei Santi Filippo e Giacomo della Cattedrale di Sorrento di dotarsi di due defibrillatori, a partire dal 23 dicembre. “Un defibrillatore – spiega il parroco, don Carmine Giudici – sarà a servizio dell’oratorio, per le attività dei ragazzi. L’altro sarà posto nell’ufficio parrocchiale, per coloro che partecipano alle celebrazioni”.

Fuori all’atrio della Cattedrale ci sarà una segnaletica che indicherà la presenza dei defibrillatori, nell’eventualità qualcuno ne avesse bisogno nei pressi della chiesa. “Da gennaio – anticipa don Giudici – partirà anche un corso di specializzazione per il primo soccorso, al quale parteciperanno circa venti persone, tra operatori dell’oratorio e animatori parrocchiali”.